Tempo di lettura: 2 minuti

In risposta a Roberto di Firenze

Quando l’amore si interrompe bruscamente, senza spiegazione soddisfacente, resta nell’animo una lacerazione profonda. Se, poi, come in questo caso, il sentimento è durato abbastanza a lungo ed è stato piacevole, tenero, ricco di sensazioni, è ancor più difficile lasciare che il tempo ricopra il passato, ricucendo le ferite.

AMORE. Grande incognita, insondabile compagno di tutta la nostra vita.
E più è giovane l’età in cui si abbatte su di noi, più pesante è il macigno da portare addosso, per un lungo lasso, quanto termina il suo fuoco.
In questo caso, per di più, il ricordo continua ad alimentare ciò che si è provato: non c’è ristoro al desiderio di rivivere ciò che non è più a portata di mano.

Sarà la vita che conduciamo, ma sempre più spesso incontro persone che si rifugiano nel grande dolore passionale del distacco. La cosiddetta “non rielaborazione del lutto” impera. Non ci si dà pace.

Ma ci sarebbero modi per ritrovare la serenità e per ridiventare tabula rasa, pronta ad essere ricoperta dai ghirigori di un amore NUOVO? Sì.
Esistono, e sono talmente semplici, che quasi non ci si crede.
Vediamone alcuni:

  1. ritornare alla realtà: questo ragazzo vive di sogni perduti, e non coglie le occasioni che sicuramente gli passano accanto. Andare a trovare la ragazza, rivederla di persona, potrebbero farlo uscire dal sogno del ricordo. Un po’ di timore non dovrebbe inficiare la decisione di rivedere- con intenti terapeutici- l’ossessione quinquennale
  2. scrivere una lettera alla famiglia, anche accludendo le bellissime parole che ha inviato a popolis: sono espresse così vivamente che non possono essere sgradite
  3. buttarsi a frequentare corsi di ballo: giusto per incontrare altre fanciulle, sicuramente desiderose di sorridere ad una persona con sentimenti così profondi

…e ce ne sarebbero altri…ma questi sono i primi passi, INDISPENSABILI per riuscire a vivere serenamente.

CONDIVIDI
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *