Tempo di lettura: 2 minuti

Facendo seguito al precedente articolo sul tesseramento 2022 allora collegato al “Giorno della Memoria”, vogliamo oggi ricordarne ancora l’importanza, collegandoci però al comunicato che in quell’occasione non avevamo presentato, essendoci concentrati solo sull’argomento Giornata della Memoria. L’A.N.C.R. di Pescarolo ed Uniti sta distribuendo proprio in questi giorni quella comunicazione riguardante anche un’altra importante ricorrenza del momento: quella del “Giorno del Ricordo” che ricorre il 10 febbraio 2022.

E’ questa una ricorrenza da celebrare ogni anno proprio il 10 febbraio, istituita dal Parlamento Italiano con legge n° 92 del 30 marzo 2004 per ricordare la tragedia degli Italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine Orientale. Nel comunicato è riportata la nota di Ermanno Eandi, noto poeta recentemente scomparso, che inizia con “urlavano Italia e caddero…”, per chiudersi poi con “…spogli di tutto, tranne che la dignità, pronti a rinascere nuovamente, con l’orgoglio di avere combattuto, vivendo con l’Italia nel cuore”.

Consigliamo in merito a questo argomento la lettura di un libro interessante su quanto accaduto a Dino Mesina, dal titolo “Italiani due volte. Dalle foibe all’esodo, una ferita aperta della storia italiana.

Per quanto riguarda l’argomento del “tesseramento” abbiamo ritenuto doveroso riprendere quella parola per evidenziare un’importante iniziativa voluta dal Presidente dell’Associazione, a testimonianza dell’impegno a tenere alti certi valori. La stessa infatti ha proceduto in questi giorni alla consegna ai responsabili delle scuole esistenti nel Comune, infanzia e primaria, di un’apposita tessera riservata ai bambini, facendo loro dono del titolo simbolico di “Amico della sezione” che il bambino potrà poi compilare con il proprio nome.

Nella nota accompagnatoria si evidenzia come questa tessera voglia essere un grazie per la partecipazione alle varie iniziative, ritenendoli parte dell’Associazione come fondamenta, motore e cuore pulsante di un futuro che dia la speranza di continuare a vivere la memoria del passato nell’Associazione, dando risalto all’importanza dell’amicizia e del lavorare insieme citando la “Filastrocca dell’amicizia“ di Gianni Rodari.