Tempo di lettura: 2 minuti

Torna il premio internazionale L’anello debole, il riconoscimento assegnato dalla Comunità di Capodarco di Fermo ai migliori video e audio cortometraggi, giornalistici o di finzione, a forte contenuto sociale e/o ambientale.

Il bando dell’undicesima edizione è appena stato pubblicato e dà tempo fino al 14 aprile per partecipare e consegnare le opere.

Da quest’anno sono 9 i premi previsti: 6 ai vincitori delle sezioni in concorso, e 3 premi speciali.

  1. Audio cortometraggi (inchieste, reportage, documentari, podcast, da 3’ a 25’);
  2. Video cortometraggi della realtà (inchieste, reportage, documentari, entro 25’);
  3. video cortometraggi di fiction (entro 25’);
  4. video Cortissimi della realtà (da 1’ a 6’);
  5. video Cortissimi di fiction (da 1’ a 6’);
  6. video “Ultracorti” (entro 60’’).

I tre premi speciali sono:

  1. Il premio speciale Web-doc, al migliore documentario concepito e realizzato per internet e volto alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sui temi sociali e ambientali. Il premio è promosso e assegnato dall’agenzia giornalistica Redattore Sociale.
  2. Il premio speciale “Volontariato oltre gli stereotipi”, al miglior video (entro i 6’) che abbia trattato i temi del volontariato con un linguaggio innovativo, rivolto soprattutto ai giovani. Il premio è promosso e assegnato da Bir Onlus (Bambini in Romania).
  3. Il premio speciale “Corto giovani” al miglior video realizzato da un autore con meno di 39 anni di età, bandito in collaborazione con “Coop for words“.

È ormai definita la giuria di qualità: un gruppo di 15 esperti del mondo della comunicazione, del cinema e della radio che sarà chiamato a scegliere le opere finaliste. I vincitori saranno poi proclamati nella serata finale del “Capodarco L’Altro Festival“, previsto dal 22 al 25 giugno 2017. La giuria è presieduta dal giornalista Giancarlo Santalmassi e composta da: Vinicio Albanesi, Giovanni Anversa, Claudio Astorri, Antonella Cappabianca, Massimo Cirri, Pino Corrias, Daniela De Robert, Paolo Iabichino, Andrea Pellizzari, Fabio Rimassa, Andrea Segre, Daniele Segre, Corrado Virgili e Dario Zonta.

Ci si può iscrivere per entrare a far parte della giuria popolare del premio. Basta andare nella sezione dedicata sul sito del Capodarco L’Altro Festival, compilare e inviare il modulo via e-mail o fax.

I giurati popolari hanno il compito di valutare i cortometraggi finalisti durante il Festival (22-25 giugno). Il loro voto, ponderato con quello della giuria di qualità, decreta le opere vincitrici.

CONDIVIDI
Silvano Treccani
Nato a Leno nel 1964 lavora presso Cassa Padana Bcc dal 1995. Le sue grandi passioni sono la musica, il cinema, la lettura e la corsa podistica. Rigorosamente in quest'ordine. E guai a cambiarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *