Tempo di lettura: 2 minuti

Mi scrive Angela, femmina, 66 anni, mano destra

grafo_angela

Una scrittura piena e ricca di valori sostanziali.
Non di “APPARIRE”, ma di “ESSERE”, in piena linearità ed adeguamento alle regole canoniche. Se moti di revanche insorgono, vengono subito sopìti.
Il che può dare somatizzazione a livello gastrointestinale.

In questa scrittura si riconoscono le caratteristiche, ormai molto difficili da reperire, di:

  • esenzione da irrequietezza manifestata al prossimo, data da sovrastrutture inutili, o da inutili orpelli: il soggetto è sostanziale –
  • capacità educative favorite da pazienza
  • chiarezza nel progettare le proprie azioni e reazioni
  • equilibrio tra emotività, reattività e razionalizzazione
  • serenità
  • comando fermo, ma non irritante
  • astrazione efficientissima, ottenuta con una concentrazione mentale istintiva, a volte troppo forte, comunque sempre attiva
  • lieve conformismo, con fedele riproduzione e rappresentazione in sé stessi della realtà ambientale
  • tendenza a risolvere i problemi secondo schemi noti e già provati nella loro produttività
  • tendenza alla tradizione (questo comporta una lieve resistenza ad adattare preparazione ed esperienza a problemi nuovi od improvvisi)
  • oculatezza
  • voglia di cose classiche, anche nella presentazione personale; tendenza non accettare originalità spinte
  • gradimento di compagnie formate alla tradizione, al perseguire i VERI valori umani, continui nel tempo
  • attaccamento alla memoria
  • possibilità di sensi di colpa, con somatizzazione conseguenti
  • capacità storiche
  • insistenze presso gli altri, affinché si adeguino
  • coscienza scrupolosa
  • altissimo senso del dovere, anche a discapito della propria salute e della propria serenità soggettiva

In sintesi, un soggetto estremamente affidabile, anche se con idee non sempre elastiche e pronte a trasformarsi attivamente. Una personalità che può, a volte, non essere capita nei propri obiettivi e nei propri valori.

Dato il senso del dovere (elevatissimo) questo soggetto può correre il rischio di sacrificare i propri sentimenti personali, per raggiungere il risultato che si è prefisso. Encomiabile.

La domanda che sorge è: NE VALE SEMPRE LA PENA?
Alla lettrice la replica.

CONDIVIDI
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *