Lonato del Garda (Brescia). Lo Spazio Arte Duina presenta Anima Mundi di Marina Marcolin e a cura di Mariella Segala. La mostra si presenta come un ciclo di lavori che restituisce al pubblico il suo intero percorso artistico, che toccherà non solo l’illustrazione. Verranno esposti una trentina di lavori tra acquarelli, incisioni e tecniche miste, realizzati dall’artista, frutto di una ricerca personale, nati dalla contemplazione della natura e dei suoi mutamenti.

anima mundi Flora_Puntasecca acquarellata_ 12x 20 cm_2016Anima Mundi è il titolo scelto per sostenere che l’anima è il centro più profondo dell’essere umano, il punto più misterioso perché nessuno può vederlo. L’anima mundi (l’anima del mondo) rappresenta così il principio unificante da cui prendono forma i singoli organismi, nonostante la loro diversità, risultano legati da un’anima universale.

Le opere di Marina Marcolin nascono dall’osservazione di questa anima silente, opere in cui la mano dell’artista diviene testimone di una natura che vive, sfugge e lascia tracce di sè (un nido abbandonato, un ramo spezzato, un’impronta sulla neve) nella stessa dimensione terrena dell’uomo ma creando un universo parallelo e connesso, misterioso e imperscrutabile. Non si tratta mai di un atteggiamento mistico di fronte all’ineffabilità della natura, piuttosto un porsi di fronte ad essa in una dimensione contemplativa per cui Wittengestein avrebbe detto “ciò di cui non si può parlare deve essere taciuto”.

anima mundi My nature_Acquerello_50x70 cm_2014

Marina Marcolin crea così atmosfere che paiono avvolte dalla nebbia invernale o dall’enigma del sogno, ma tutto ciò non crea inquietudine anzi ci si trova a proprio agio, quasi fluttuando sospinti da un soffio gentile.

Marina Marcolin è nata a Vicenza nel 1975. Pittrice e illustratrice, collabora con case editrici e gallerie nazionali e internazionali. I suoi lavori sono stati pubblicati in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Portogallo, Olanda, Grecia, Taiwan, Corea, Irlanda, Inghilterra, Stati Uniti ed esposti al Museum of American Illustration di New York, alla Mostra Internazionale Bologna Children’s Book Fair, all’Itabashi Art Museum e all’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, all’Auditorium della Musica di Atene, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Museo della Carta di Fabriano. Vive e lavora ad Arcugnano, tra un lago e il bosco.