Tempo di lettura: < 1 minuto

La nuova programmazione europea introduce importanti novità per accedere al bando Eic Accelerator per il periodo 2021-2027. La partecipazione sarà aperta non solo alle piccole imprese innovative, ma si allarga alle imprese fino a 500 dipendenti (midcaps) e agli aspiranti imprenditori, con la possibilità di partecipare singolarmente (a differenza delle call di Horizon).

Il bando sostiene lo sviluppo e la commercializzazione di nuovi prodotti, servizi e modelli di business ad alto rischio e ad alto potenziale, in grado di creare nuovi mercati o di cambiare profondamente quelli esistenti. Si abbassa il livello minimo di innovazione richiesto, che scende a TRL 5.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto compreso fra 500 mila e 2,5 milioni di euro, nel limite del 70% delle spese ammissibili (come per gli anni scorsi). Per progetti più vicini al mercato è inoltre possibile accedere ad un cofinanziamento in equity fino a un massimo di 15 milioni di euro.

Viene introdotto un doppio step per la presentazione delle domande, che renderà più semplice l’accesso alla prima fase: è richiesta la compilazione di una short application e l’invio di un video di presentazione di 3 minuti e di una presentazione in slides.

Non ci saranno scadenze: l’invio delle proposte sarà possibile in qualunque momento.