Brescia. Sabato 17 dicembre il Bar La Torre in via San Faustino presenta l’aperitivo e cena con Beto Acoustic Live.

Il primo album di Giuseppe Tonolini, in arte Beto, è uscito a fine 2014 lanciando il suo nome nell’universo del cantautorato bresciano. Nato nel 1985, alla soglia dei trent’anni, Giuseppe affronta in otto tracce, per mezz’ora circa di note e parole da lui scritte ed interpretate, la primavera artistica, ma anche la prima vera emanazione concreta di una passione nata da bambino, covata da adolescente e costruita mattone su mattone, sudando e studiando, negli ultimi quattordici anni di vita, vissuta a stretto contatto con la musica.

beto1Raggiunti i 28 anni e dopo cinque di studio accademico Giuseppe ci prova, e diventa Beto. Sentendosi pronto per il salto, inizia a lavorare ad un album solista. Solista solo per definizione, perché da subito trova l’appoggio di amici musicisti e del fratello Massimiliano, che dopo averlo stimolato musicalmente fin da quando condividevano in famiglia lo stesso tetto a Rezzato, accetta di entrare a far parte del progetto in prima persona.

Il travaglio dura più di nove mesi, ma il bimbo nasce: si chiama Beto, come il papà, pesa otto tracce e deve la sua vita a più di una persona. Al lavoro in studio collaborano, infatti, Massimiliano Tonolini alias Budo batteria e percussioni, Andrea Abeni alias Abo chitarra, Michele Coratella basso, registrazione e produzione artistica, Stefano Alghisi alias Aghi armonica, Daniele Salodini masterizzazione, Daniele Gozzetti alias Dani Goz per le musiche di uno dei brani, Amore di tela, Biro grafiche e Fabio Dondelli alias Il Sindaco nel non ben precisato ruolo di “musa ispiratrice”, come si legge sul retro della cover del disco. Diffusione Arte fa da editore ed il gioco è fatto.

Ecco le otto frecce che Beto sta scagliando sui bresciani nelle serate che sta tenendo presso i locali della provincia:

  • Essere o non essere
  • Ho un’idea
  • Amore di tela
  • Il marinaio
  • Parlo di me (titolo che è poi la summa dell’album)
  • Impasto
  • Sogno the
  • Cosa conti

Entrato ufficialmente nel mondo della produzione artistica, ora Beto dovrà sgomitare per ritagliarsi uno spazio consono alla sua ambizione. Un momento della musica d’autore bresciana è però già suo.