Tempo di lettura: 3 minuti

Sostenere e riscoprire la bellezza, dal 16 al 19 giugno i luoghi aperti dal Touring Club Italiano grazie ai suoi soci volontari si animano con aperture prolungate e straordinarie ed eventi speciali per rendere la bellezza, l’arte e la cultura beni accessibili a tutti.

Aperti per Voi Sotto le Stelle è un palinsesto per celebrare la bellezza: i protagonisti saranno i luoghi del progetto Aperti per Voi e i soci volontari del Touring Club Italiano, che di tanta bellezza sono testimoni, impegnati nell’accoglienza ai visitatori e in numerose e diversificate iniziative speciali da non perdere.

Le città coinvolte sono già numerose e il programma continua ad ampliarsi: al Mo.Ca di Brescia l’accoglienza sarà in costume storico con protagonista il Palazzo Martinengo Colleoni di Malpaga visita alle sale nobiliari e momenti di rievocazione a cura dell’Associazione Animus Brixiae ogno 30 minuti dalle 17 alle 19.

A Cremona una apertura straordinaria serale della Cattedrale di Santa Maria Assunta, Piazza del Comune, venerdì 17 e sabato 18 dalle 19,30 alle 22,30 per far vivere a chi entrerà, la magica atmosfera di una visita al meraviglioso interno, ricco di dipinti ed affreschi, sapientemente illuminato.

A Mantova protagonista la Basilica Palatina di Santa Barbara  in piazzetta Santa Barbara, con aperture sotto le stelle sabato 18 giugno dalle 10 alle 22 . In occasione di Aperti per Voi sarà possibile visitare questa splendida Basilica che fa parte del magnifico complesso di palazzi, chiostri e piazzette edificato dai Gonzaga, con orario straordinariamente prolungato fino alle ore 22. I soci volontari del TCI, oltre ad accogliervi nella Basilica, vi permetteranno di scoprire da vicino anche il preziosissimo Organo Antegnati, le cui note accompagneranno le visite.

A Piacenza l’apertura della Torre di Montebolzone (Agazzano, PC) e della Torre di Breno (Borgonovo Val Tidone, PC). Un’importante occasione per svelare veri e propri tesori, normalmente non accessibili: il fortilizio di Torre Breno e la torre di Montebolzone sono spazi privati che apriranno eccezionalmente le loro porte per l’evento. La Torre di Montebolzone sarà aperta sabato 18 e domenica 19 giugno ore 9.30 e ore 11.30. Tempo previsto per la visita:60 minuti.

La torre di Montebolzone svetta sulla campagna intonsa della Val Luretta, scrigno di architetture antiche e natura incontaminata. Era la casa-torre mastio di un castellario posto su di uno dei primi terrazzamenti che si elevano dalla pianura, un pianoro di forma ellittica circondato da mura ormai scomparse. Recentemente è stata oggetto di un accurato intervento di restauro conservativo e oggi è possibile risalire i cinque piani in cui si sviluppa, due dei quali a volta. Sulla sommità è stato ricostruito il cammino di ronda, dal quale è possibile ammirare i castelli, le antiche pievi e i palazzi nobiliari che emergono nel panorama circostante.

Il fortilizio di Torre Breno (Borgonovo Val Tidone) costituiva il nucleo centrale di un castellario di origini remote, costruito attorno alla casa-torre primigenia. Affacciato al torrente Tidone, asse portante del sistema viario della valle, consentiva il controllo dei traffici di persone e merci. Nei secoli attorno alla torre cresce il fortilizio e nella prima metà del Quattrocento, in parte ricostruita dopo le devastazioni seguite ad un assalto, assume l’aspetto di una residenza nobiliare fortificata caratterizzata dalle grandi finestre archiacute.

All’interno diverse stanze a volta e tra di esse la caminata magna con il camino quattrocentesco con sedute laterali; nella corte medievale, uno scalone scende ai sotterranei con una parete “attrezzata” con tre bocche di fuoco uso cucina. La Torre e la chiesa dedicata a S. Ilario, che conserva una pregevole abside romanica risalente ai primi decenni del XIII secolo, erano il centro del feudo di Breno, toponimo che rimanda ad origini celtiche.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome