Tempo di lettura: 3 minuti

Disegni, illustrazioni e lavori di ogni colore, ma anche filmati su storie di vita reale o di fantasia, che raccontino i temi sociali più attuali attraverso lo sguardo dei più giovani: saranno proprio loro, infatti, i protagonisti della dodicesima edizione del Premio Teresa Sarti di EMERGENCY, bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di I grado di tutta Italia che potranno esprimere la loro creatività in tanti modi diversi, collaborando con i loro compagni di classe e gli insegnanti per spiegare cos’è per loro la cura e cosa significa prendersi cura di sé stessi e degli altri. La scadenza per la consegna degli elaborati è fissata per il 22 aprile.

Sarà infatti “la cura” il tema della dodicesima edizione del premio artisticoletterario rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di I grado. Il bando dedicato a Teresa Sarti, co-fondatrice di EMERGENCY insieme a Gino Strada e ad altri colleghi e amici e presidente della ONG fino al 2009, offre agli studenti di tutta Italia la possibilità di partecipare con un elaborato grafico, audio-video o scritto. Per i 9 elaborati selezionati dalla giuria, 3 per ogni categoria, gli istituti scolastici riceveranno un premio per acquistare materiale didattico. La giuria potrebbe inoltre assegnare un premio speciale a uno dei lavori che si contraddistingua per espressività, tecnica e immediatezza.

Da dodici anni il Premio Teresa Sarti, promosso da EMERGENCY insieme alla Fondazione Prosolidar – Onlus, si propone di stimolare l’interesse di bambini e ragazzi verso le tematiche sociali più attuali, consentendo di esplorare i temi della pace, dell’uguaglianza, della giustizia sociale e della solidarietà attraverso disegni, video e testi ed esaltando fantasia e creatività degli studenti.

Nel 2022 sarà la cura, non solo come concetto astratto ma come insieme di azioni concrete, a ispirare i partecipanti nel loro lavoro, affrontando così, da vicino, l’importanza di occuparsi di sé stessi e di chi si ha intorno, specialmente se più vulnerabile, e la possibilità di contribuire a rendere il mondo più giusto e inclusivo. Due citazioni, una dello scienziato Albert Einstein e una dell’attivista per i diritti dell’infanzia Marian Wright Eldeman, offriranno lo spunto da cui partire per sviluppare le proprie riflessioni personali.

Gli alunni potranno partecipare individualmente, in piccoli gruppi, con tutta la classe, e sarà anche possibile unirsi fra più classi e proporre un unico elaborato. I bambini delle scuole primarie potranno prendere parte al concorso con disegni o elaborati grafici che dovranno essere convertiti digitalmente nei formati JPG/JPEG o PDF. I ragazzi delle scuole secondarie, invece, potranno partecipare con composizioni scritte di massimo 2.500 battute (spazi esclusi) in formato PDF. Tutti gli alunni potranno scegliere di concorrere con elaborati multimediali (audio/video) in formato MP4 della lunghezza massima di 4 minuti.

Ogni partecipante (singolo o in gruppo) potrà presentare un solo elaborato.

I lavori dovranno essere inviati entro le ore 14.00 del 22 aprile 2022 all’indirizzo email: [email protected].

Le scuole selezionate riceveranno un buono da 800 euro da poter spendere nell’acquisto di materiale didattico. La lista dei vincitori sarà pubblicata il 6 maggio 2022 su www.emergency.it.

Il bando e il modulo di partecipazione al concorso, da scaricare e compilare, sono disponibili su www.emergency.it/cultura-di-pace/scuola/premio-teresa-sarti-strada/.