Tempo di lettura: 3 minuti

Verona. È passato mezzo secolo da quando l’uomo calpestò per la prima volta il suo della Luna. Il primo a mettere piede sulla Luna fu Neil Armstrong. Il 21 luglio alle 4,56 ora italiana e trascorse due ore e mezza fuori dalla navicella. Appena mise piede sul suolo lunare disse una delle frasi più note di sempre : “Un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità”. Buzz Aldrin, invece, scese nove minuti dopo. Mentre il collega Micheal Collins rimase nella navicella e riportò la missione a casa il 24 luglio con l’ammaraggio nell’Oceano Pacifico.

Apollo 11: primo sbarco sulla Luna” è una mostra interattiva, dal 2 luglio al 31 agosto, nelle vetrine e in Galleria della Biblioteca Ragazzi, con il patrocinio del Comune di Verona, vuol celebrare uno dei più grandi avvenimenti della storia, ma nello stesso tempo coinvolgere il pubblico di tutte le età con attività di divulgazione astronomica, a cura del Circolo Astrofili Veronesi.

L’Apollo 11, lanciata da un razzo Saturn V, quinta con equipaggio del programma Apollo della Nasa, fu destinata a cambiare per sempre la storia delle esplorazioni spaziali. La prima passeggiata lunare della storia non era solo una conquista della scienza, ma anche un braccio di ferro politico, mise infatti un punto alla corsa spaziale che avevano intrapreso Usa e Unione Sovietica, uno degli aspetti della Guerra Fredda. Inoltre realizzò il sogno di cui l’ex presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy aveva parlato otto anni prima. L’obiettivo era quello di mandare un uomo sulla Luna e farlo tornare vivo sulla Terra.

L’Apollo 11 divenne fra le più importanti delle esplorazioni dello spazio, circa 900 milioni di persone seguirono lo sbarco in televisione, oltre 20 milioni di queste erano italiani. Fra gli oggetti rimasti sulla Luna alcune apparecchiature, ma anche la bandiera americana e una placca con incisi i due emisferi terrestri le firme degli astronauti e dell’allora presidente Richard Nixon e la frase: “Qui uomini del pianeta Terra fecero il primo passo sulla Luna. Luglio 1969 d.C. Siamo venuti in pace con tutta l’umanità”.

Tornati sulla Terra, gli astronauti partiti dalla Florida, dovettero restare in quarantena fino al 10 agosto del 1969. Da allora solo altri dieci astronauti, tutti statunitensi, hanno camminato sulla Luna, per un totale di dodici persone. Non sono mancati coloro che hanno pensato che l’arrivo sulla Luna della missione Apollo 11 sia stato finto e simulato in uno studio cinematografico.

Inaugurazione mostra martedì 2 luglio ore 17. Conferenza dal titolo Houston, Eagle has landed  tenuta dal relatore dott. Gennaro Stammati

Eventi correlati alla mostra:

Osservazione della Luna
venerdì 12 luglio
venerdì 9 agosto
ore 21-24 piazza Bra
meteo permettendo

Osservazione del Sole
mercoledì 24 luglio
mercoledì 21 agosto
ore 10-16 davanti alla Biblioteca Civica
meteo permettendo

Astronomia “da toccare”
Attività di astronomia per persone non vedenti e ipovedenti, per bambini e adulti
Esposizione di meteoriti
mercoledì 10 luglio
mercoledì 7 agosto
ore 10-13 / 15-18 Sala Nervi Biblioteca Civica

Conferenze
mercoledì 31 luglio
ore 17 Sala Nervi Biblioteca Civica
Le prove: siamo andati sulla Luna
Relatore: prof. Ruben Farinelli

mercoledì 21 agosto
ore 17 Sala Nervi Biblioteca Civica
Luna tra curiosità e sorprese
Relatore: dott. Guido Rocca
Planetario
mercoledì 17 luglio
mercoledì 28 agosto
Sala Nervi Biblioteca Civica
ore10-11-12
ore15-16-17-18
prenotazioni solo via email info@astrofiliveronesi.it

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *