Tempo di lettura: 1 minuto

Il Ministero della Salute sostiene la ricerca con un bando da 146 milioni di euro.

Il bando prevede tre procedure distinte: una per la presentazione dei progetti di ricerca finalizzata, dei progetti ricercatore italiano all’estero e dei progetti di cofinanziamento industriale (sezione A del Bando); una per i progetti proposti da giovani ricercatori con età inferiore ai 40 anni (sezione B); una per i Programmi di rete (sezione C del bando), che hanno lo scopo di sviluppare ricerche altamente innovative e caratterizzate dall’elevato impatto sul Servizio Sanitario Nazionale.
Possono partecipare tutti i ricercatori del Servizio Sanitario Nazionale.

Il bando non finanzia la ricerca di base, sostiene invece iniziative di ricerca biomedica innovativa che vedano una fase di ricerca pre-clinica precedere coerentemente studi di applicazione di quanto prodotto, includendo, quindi, esplicitamente una verifica/validazione sul paziente di quanto identificato nella fase preclinica.

Fino al 5 luglio 2016 è aperta la fase di accreditamento dei ricercatori via web al sito http://www.salute.gov.it/, dal 28 giugno al 28 luglio sarà invece possibile presentare i proprio progetto (in lingua inglese).

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *