Tornano gli incentivi nazionali per la registrazione di marchi comunitari e internazionali da parte delle micro, piccole e medie imprese. Riapre con una dotazione complessiva 2,8 milioni di euro il bando Marchi + 2 promosso dalla Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e da Unioncamere.

Sono due le misure attive: la misura A favorisce la registrazione di marchi comunitari presso UAMI (Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno); mentre la misura B favorisce la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

L’importo dell’agevolazione può variare da 5.000 euro a 8.000 euro per ciascuna domanda di marchio depositata e a copertura dell’80% o del 90% delle spese ammissibili sostenute in funzione dei Paesi designati per la registrazione.

Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 9:00 del 1° febbraio 2016 e sino all’esaurimento delle risorse disponibili. Sul precedente bando sono state agevolate ben 2.042 domande (rispetto alle oltre 3.000 presentate) per un importo di agevolazioni concesse pari ad oltre 4,7 milioni di euro.