Tempo di lettura: 2 minuti

Sirmione, Brescia – La Scuola Civica di Musica di Sirmione torna sul palco con una nuovissima e apprezzatissima formazione denominata “Gli Archi della Civica”. Dopo lo stop durato molti mesi, ripartono le attività e – con esse – al via anche questo nuovo emozionante progetto.

L’orchesta d’archi, composta da 15 elementi – con età compresa tra i 16 e i 60 anni – nasce dall’entusiasmo che da sempre caratterizza le attività e i docenti della scuola di musica sirmionese e farà il suo debutto domenica 21 novembre alle 20:30 con il concerto “Classical Music Concert”. Lo straordinario evento avrà luogo nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Maria di Lugana.

“Guidati dalla sicura bacchetta del Maestro Claudio Azzini, valentissimo direttore e violinista, gli studenti e i professori che compongono l’orchestra accompagneranno gli ascoltatori in una brillante e ideale passeggiata che si snoderà attraverso un programma denso e avvincente” racconta Mauro Gnesato, direttore della Scuola Civica di Musica di Sirmione.

La scaletta prevede l’esecuzione di pezzi conosciutissimi come Amazing Grace, The Dark Island, Scarborough Fair che si alterneranno a brani classici, quali l’Adagio dal concerto in re minore op. 9 n. 2 di Albinoni o l’Allegro in re maggiore di Purcell e il Voluntary di Clarck.
Il concerto di debutto sarà ad ingresso libero. È richiesto il Green Pass. La platea sarà gestita osservando le regole anti Covid.

Parallelamente alle esibizioni procedono le lezioni della Scuola Civica di Musica con corsi per tutti gli strumenti musicali e quelle di canto lirico e canto moderno. Presenti anche i corsi propedeutici per bambini dai 3 ai 6 anni e dai 7 ai 10 anni.

Le formazioni musicali già esistenti:
– Catullo Junior Band
– Banda Cittadina
– Coro Gospel
– Teacher Band
– School Band

La Nuova Formazione “Gli Archi della Civica”

primo violino: Caludio Azzini
primo violino: Cecilia Maruelli
primo violino: Alessia Astretto
secondo violino: Fulvia Sainaghi
secondo violino: Letizia Zanetti
prima viola: Isabella Condini
seconda viola: Mattia Tallari
primo violoncello: Afra Mannucci
secondo violoncello: Elena Bertoni
contrabbasso: Giuseppe Rappa
flauto traverso: Ala Edine Hassen
clarinetto: Luigi Bonizzardi
tromba: Mauro Gnesato
pianoforte: Nicola Peri
percussioni: Riccardo Monese
percussioni: Matteo Gardumi