Tempo di lettura: < 1 minuto

Faenza (Ravenna). Dal 2 al 4 settembre, torna Argillà Italia, la mostra mercato della ceramica artistica internazionale, “gemellata” con Aubagne in Francia e con Argentona In Spagna. All’interno degli eventi spettacolari che verrano allestiti nel centro storico, si ripete, in piazza Nenni (ex Molinella), la 33esima edizione del Mondial Tornianti – l’Oro del Vasaio, XIII Trofeo Alteo Dolcini – IV Trofeo Pier Domenico Bandini, curato dall’Ente Ceramica Faenza, in collaborazione con il Comune di Faenza.

I vasai, provenienti da tutto il mondo, si esibiscono con la spettacolarità che li contraddistingue, per mostrare le loro abilità nel realizzare, con il quantitativo definito di argilla ed entro i tempi prestabiliti, il cilindro più alto e la ciotola più larga.

Argillà

Le gare mettono a dura prova l’alta professionalità dei concorrenti. Il titolo viene assegnato al torniante che, sommando il risultato in millimetri delle due prove, totalizza il maggior punteggio.

Sabato 3 settembre alle 14:00 è previsto il Campionato Mondiale Esteta “Opera di valore estetico” e il 4 settembre alle 8 il Campionato Mondiale Tecnico Maestri, sezione uomini e donne. Mentre alle 20:00 si svolge una spettacolare esibizione di tornianti bendati, intitolata “Io, il tornio e lo scuro” (performance fuori gara), in collaborazione con Cibas Impasti.

Tra tutti i tornianti partecipanti verrà sorteggiato, alla fine delle gare, un tornio Shimpo RK-3E, offerto da Cibas Impasti.

La premiazione dei vincitori e la presentazione della classifica finale sarà proclamata ufficialmente domenica 4 settembre alle ore 18:00.