Tempo di lettura: 2 minuti

Darfo Boario Terme (Brescia) – La passione per l’arte, in qualsiasi sua forma, e il desiderio di produrre emozioni, condividere pensieri ed esprimere opinioni. Questo il filo rosso di “Armonie del Convento”, la rassegna promossa e organizzata dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Associazione Pensionati ed Anziani di Darfo.

Ad alzare il sipario sulla ricca stagione musicale e culturale il “Concerto per due bande” del “Conventone” che vedrà la Banda Civica cittadina a fianco del Corpo Bandistico AVIS di Esine.

Interessante il viaggio musicale di quattro week end proposto dal Conservatorio: dal concerto per chitarra all’adattamento de “Le nozze di Figaro”, dall’ensamble di flauti e arpa agli archi per riparlare di musica barocca, dalle viole e violoncelli al concerto itinerante a cura di Susanna Guerrini, al concerto di musica vocale da Camera e da Jazz.

Sempre in tema di Jazz chiuderà la rassegna una tappa del prestigioso Festival Clusone Jazz con “Standard Socks”, il concerto per contrabbasso e chitarra che vede protagonisti artisti di eccellenza come Giulio Corini e Simone Massaron e il loro originale piacere di muoversi attraverso i generi.

“Armonie del Convento” dedica una particolare attenzione al femminile con due importanti eventi: lo spettacolo teatrale voluto dalla Commissione Pari Opportunità “The cut-lo strappo” con cui la scrittrice italo-americana Valentina Acava Mmaka ha scelto di trattare il tema delle mutilazioni genitali femminili, e il concerto proposto dal Coro Vallecamonica del Gruppo ANA di Darfo Boario Terme “Melodie in convento. La donna e la guerra” prodotto in occasione delle celebrazioni del 70°anniversario della Liberazione d’Italia.

Non mancheranno momenti ludici di incontro e divertimento, come la Festa della Banda nel primo fine settimana di luglio e il concerto “Trattasi di canzonette” che gioca con gli elementi che caratterizzano la musica leggera.

Fiore all’occhiello della rassegna, la seconda edizione del Festival Generazione Cultura con i suoi quattro concorsi artistico–letterari con l’obiettivo di dar spazio e voce a tutti coloro amano esprimersi attraverso varie forme d’arte.

Tema dell’edizione 2015 è la Luce: i partecipanti ai concorsi artistico, letterario, fotografico e quello riservato ai ragazzi delle scuole si concentreranno sul rapporto con la Luce, intesa come fonte d’ispirazione, sorgente di vita, energia da utilizzare e resistenza al buio.

Scopri il programma completo. 

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *