Bard (Aosta) – Una fortezza dal fascino straordinario in uno scenario unico, la Magica Valle d’Aosta. Questo è il luogo ideale dove passare il Capodanno 2018.

La fortuna - olio su tela (1637) 165x135cm - Guido Reni
La fortuna – olio su tela (1637) 165x135cm – Guido Reni

Per brindare al nuovo anno il Forte di Bard offre per domenica 31 dicembre una proposta esclusiva in grado di coniugare arte, cultura e intrattenimento. La formula all inclusive prevede un aperitivo di benvenuto, la visita alle grandi mostre in corso, Da Raffaello a Balla. Capolavori dell’Accademia Nazionale di San Luca e World Press Photo 2017 – con le più straordinarie immagini scattate dai più importanti fotografi del mondo, il cenone servito nell’esclusiva location del ristorante La Polveriera e, dopo il brindisi di mezzanotte, il concerto del The Quartetto Euphoria, un quartetto d’archi composto da Marna Fumarola, Suvi Valjus, Hildegard Kuen e Michela Munari, pioniere della musica comico-classica.

Un progetto tutto al femminile, nel quale le quattro musiciste si divertono a scardinare gli stereotipi del concerto classico, trasformando e amplificando le dinamiche tipiche di qualsiasi ensemble cameristico. I loro esilaranti spettacoli teatrali uniti alle qualità accademiche di un quartetto d’archi classico le hanno portate ad avere collaborazioni con artisti di fama internazionale tra cui Max Gazzé, Stefano Bollani, Skin, Ron, Dario Vergassola e Justin Hayward dei Moody Blues.

La mostra Da Raffaello a Balla. Capolavori dell’Accademia Nazionale di San Luca nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Forte di Bard e l’Accademia Nazionale di San Luca, una delle più antiche e importanti istituzioni culturali italiane attive a livello nazionale e internazionale nel campo dell’arte. 115 le opere in mostra – olii su tela, tavole, bronzi, terrecotte e gessi – di notevole interesse storico e artistico, databili in un arco temporale dal XVI al XX secolo e che rappresentano un patrimonio culturale di assoluta eccezionalità.

Panda - Ami Vitale - National Geographic
Panda – Ami Vitale – National Geographic

Per la 60ª edizione del World Press Photo oltre 140 immagini straordinarie in mostra per il più importante riconoscimento internazionale di fotogiornalismo che, per un anno, hanno documentato e illustrato gli avvenimenti del nostro tempo sui giornali di tutto il mondo. Un’esposizione unica per scorrere, attraverso gli occhi dei più grandi fotoreporter di oggi, gli scatti più sensazionali che raccontano, denunciano, enfatizzano e racchiudono in una cornice la storia del nostro tempo.

«Nell’offerta del Capodanno valdostano si è voluto differenziare le proposte delle varie località a seconda delle espressività e potenzialità di ognuna – commenta il Presidente della Regione, Laurent Viérin – A Bard si è deciso di puntare sull’eccellenza con una formula dedicata ad un pubblico che vuole accogliere il nuovo anno nel segno dell’arte e della cultura regalando anche un momento di intrattenimento. Nelle altre località turistiche della regione si stanno organizzando altre formule di modo che la Valle possa offrire una proposta variegata in grado di soddisfare i vari gusti del pubblico».

Sabato 30 dicembre, alle ore 15.00, è in programma l’iniziativa Le chiavi di Babbo Natale. Un grande pacco ricco di sorprese apparirà nella Piazza di Gola della fortezza. Ma quale sarà la chiave giusta per aprirlo? L’animazione per i più piccoli sarà a cura di Magic Bunny Show.

Mercoledì 3 gennaio, dalle ore 14.00 il Forte ospiterà una mostra-spettacolo che presenterà quattro slitte originali del ‘700 ed ‘800 provenienti dalla Foresta Nera tedesca, dalle lande innevate della Norvegia e dalle vette del Tirolo austriaco. Un eccentrico cocchiere a bordo di una slitta itinerante trasporterà Babbo Natale nei cortili della fortezza per regalare al pubblico le atmosfere di un Natale d’altri tempi. A cura della compagnia Italento.

E prosegue sino al 7 gennaio, su iniziativa del Comune di Bard e dell’Associazione Borgo di Bard, la rassegna Noël au Bourg. Per il secondo anno è promosso il concorso “Presepi nel Borgo” che trasforma le vie del Borgo in uno scenario da fiaba con decine di presepi allestiti negli angoli più belli, abbinati a giochi di luci e proiezioni laser di grande effetto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome