Soncino, Cremona. Si apre una nuova stagione di mostre al Museo della Stampa –Centro Studi Stampatori Ebrei Soncino, con una mostra collettiva del gruppo Nuovi Dialoghi, artisti uniti dal desiderio di non rinunciare al piacere di creare attraverso un vocabolario nuovo, dove la materia incontra e sublima la suggestione e l’emozione individuale.

L’inaugurazione dell’esposizione, dal titolo “Terra”, è in programma per domenica 3 marzo alle ore 11, rimarrà esposta sino al 23 marzo nelle sale espositive del Museo della Stampa. In mostra un trentina di opere di 13 incisori diversi, in cui l’ arte rappresenta il labirinto di espressioni scavate nell’anima di  gniartista.

Elementi naturali assumono forma, il processo creativo prende spessore diventa narrativa visiva, determina il pensiero, l’opera il risultato di una osservata meditazione, varchi, spazi, curve, rilievi e miscele, sono il contenuto attraverso il quale l’artista esercita un rapporto visivo, in simbiosi con le proprie emozioni, spazia e concretizza la propria interiorità. Le loro opere passano attraverso la libera riscoperta della creatività, un vocabolario sempre nuovo dove la materia incontra e sublima la suggestione e le emozioni prendono forma. Oggi l’artista è come un naufrago la propria anima un oceano l’approdo una emozione che esplode in un racconto

Espongono: Alberta Franzini, Antonella Signaroldi, Antonia Rao Mar, Gianpaolo Ferrari, Giuseppe Baroni, Giuseppe Coda Zabetta, Luigi Campagnoli, Paola Pacella, Vittoriana Mascheroni .