Cremona. “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali” questo dice l’articolo 3 delle Costituzione Italiana.

La violenza di genere è il tema del convegno dal Lions Club di Cremona Duomo, il Lions Club di Casalbuttano e IIS Ghisleri-Beltrami, in programma venerdì 15 marzo all’aula Magna IIS Ghisleri-Beltrami, in via Palestro, 35. Dalle ore 9.15 alle 13 aperto agli studenti delle Scuole Superiori e a tutte le persone interessate.

Per violenza di genere si intendono tutte quelle forme di violenza da quella psicologica e fisica a quella sessuale, dagli atti persecutori del cosiddetto stalking allo stupro, fino al femminicidio, che riguardano un vasto numero di persone discriminate in base al sesso.

Il programma del convegno:
Saluti e presentazione del Convegno: Alberto Ferrari, Dirigente scolastico I.I.S. Ghisleri Beltrami Mariella Morandi, Presidente Lions Club Cremona Duomo Laura Parazzi, Presidente Lions Club Casalbuttano, Gianni Fasani, Governatore del Distretto Lions 108 IB3

Intervengono:
Isabella Cantalupo, avvocato del Foro di Cremona: Maltrattamenti, stalking, violenza sessuale e omicidio: la vittima spessoè donna.
Adele Belluso, dirigente della Divisione Anticrimine della Questura di Cremona: Questo non è amore.
Ester Tosca, psicologa: E vissero felici e contenti. Quando il principe azzurro si trasforma in un orco.
Intervallo
Simona Frassi, volontaria A.I.D.A.- Associazione Incontro Donne Antiviolenza: La protezione e il sostegno alle donne vittime di violenza. Il ruolo dei centri antiviolenza e delle Case Rifugio.
Andrea Milano, insegnante di difesa personale: La violenza è semplice… le alternative alla violenza sono complesse.
Segue discussione