Tempo di lettura: < 1 minuto

Con la Linea Artigiani la Regione Lombardia intende sostenere le piccole e medie imprese artigiane che vogliono investire in uno di questi ambiti: transizione digitale, transizione green e sicurezza sul lavoro. Le risorse ammontano a 6 milioni di euro, a giorni la pubblicazione del bando.

La misura prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, con un massimo di 40.000 euro.

Gli investimenti ammessi riguardano: l’acquisto di macchinari, impianti di produzione, attrezzature, arredi nuovi; autoveicoli nuovi di fabbrica per il trasporto merci; costi per interventi ordinari e straordinari finalizzati al mantenimento in efficienza di impianti e macchinari già di proprietà; costi relativi ad interventi di revamping di impianti e macchinari di proprietà finalizzati al miglioramento delle performance produttive e/o di sicurezza; acquisto di software, licenze d’uso; costi per opere murarie e impiantistica; attività di comunicazione e marketing; altri costi indiretti.

Le Pmi devono essere attive da oltre 24 mesi, ed essere iscritte alla sezione speciale del Registro imprese (a esclusione del codice Ateco A).

Le domande potranno essere presentate dal mese di ottobre (si attende a giorni il decreto con l’apertura dei termini). La valutazione delle richieste sarà a sportello secondo l’ordine di prenotazione delle risorse.