Tempo di lettura: 2 minuti

Vernasca (Piacenza) – Nell’ultimo weekend di luglio si tiene, come ormai da tradizione, il Festival Internazionale degli artisti di strada, giunto quest’anno alla dodicesima edizione.

Il borgo di Vernasca si trasforma in un enorme palcoscenico a cielo aperto di oltre 10.000 mq. dove angoli caratteristici, piazze, corti private, sono sfondi per le espressioni artistiche.

Oltre 50 le compagnie artistiche, italiane ed estere, che propongono grandi spettacoli e regalano nuove proposte di musica, teatro, circo contemporaneo e di mille altre forme di espressione artistica on the road.

Il festival, per tutti i gusti e per tutte le età, garantisce più di 200 spettacoli nei tre giorni dell’evento. Pubblico, qualità delle performances e originalità dei luoghi: questa la ricetta vincente che pone il Bascherdeis nell’olimpo dei più singolari festival europei.

Un format tagliato su misura per Vernasca, il borgo dell’alta val d’Arda che con i suoi dislivelli caratteristici offre ai visitatori angoli e scorci particolari dove le esibizioni degli artisti trovano una degna collocazione.

Un festival sempre più internazionale che sarà illuminato da stelle di prima grandezza tra le quali ricordiamo il Circo Zoé, una compagnia formatasi nel 2011 ma, come dicono gli stessi componenti, nata nei loro cuori e nel loro spirito tanti anni prima.

Ad essi il compito di rinnovare l’apprezzamento avuto dalla Piazzetta Circus inaugurata lo scorso anno attraverso un susseguirsi di numeri di alta acrobazia e di musica sapientemente miscelati. Faranno la loro apparizione gli Iron Mais, il gruppo musicale stravolgente e coinvolgente che ha spopolato nella trasmissione XFactor 2015.

Saranno con noi, e solo per noi, in versione buskers sempre mantenendo l’ironia e la simpatia che li contraddistingue. E poi Joe Croci, il giovanissimo ed indiscusso talento nostrano con cui abbiamo stretto il rapporto di collaborazione prima ancora che approdasse, con grandissimo successo, alla ribalta televisiva. Ed ancora come non citare la musica trascinante dei Microguagua o le acrobazie impossibili del Circo Pianga.

Il Bascherdeis offrirà anche situazioni temerarie. Andrea Loreni, il più famoso funambolo italiano, tenterà la traversata su fune d’acciaio dall’Antica Pieve alla Chiesa di San Colombano: 173 metri ad un’altezza vertiginosa.

Ma sono tantissime (e bravissime) tutte le compagnie che si apprestano ad assaltare le strade e le piazze di Vernasca e saranno in grado, come sempre, di soddisfare un pubblico che si attende numerosissimo e dal palato artistico ormai estremamente sofisticato.

Tra le tante novità spicca una zona dedicata ai più piccoli, con spettacoli e giochi ad essi dedicati. Si aggiungono poi la serata musicale del venerdì dedicata al Bascherdeis Contest, concorso in stile buskers tra band e singoli, una zona campeggio aperta a tutti. Presente come sempre è la Mostra mercato di Artigianato Artistico Creativo.

Non mancheranno gli stand gastronomici, numerosi e diversificati con prelibatezze di ogni genere.

CONDIVIDI
La Redazione
Siamo a Leno (Brescia) presso il Centro Polifunzionale di Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo. Se volete, venite a trovarci. Vi offriremo un caffè e faremo due chiacchiere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *