Tempo di lettura: 2 minuti

Pezzaze, Val Trompia, Brescia. L’oltretomba vi chiama? ScopriValtrompia risponde con una giornata dedicata a tutta la famiglia alla ricerca di un “mostro”, il Cerbero, leggendario animale a tre teste che montava di guardia all’ingresso degli inferi!

Del vero Cerbero non c’è più traccia, come neppure dei mostri, fantasmi e spiriti che fino a qualche settimana fa affollavano l’Ade. Dalle ultime informazioni sembra che tali mostri, approfittando della mancanza del loro guardiano, siano scappati dalla loro dimora eterna.

Ritrovarli è di vitale importanza per poter festeggiare la festa di Halloween, il 31 Ottobre! Ecco così che si stanno cercando intrepidi visitatori per mettersi alla ricerca di Cerbero e dei mostri scomparsi. Avranno nell’impresa un accompagnatore d’eccellenza, la mitica Medusa.

Sono difatti aperte le selezioni per trovare famiglie e bambini coraggiosi che, tra macabre prove, soprannaturali incontri e dolci sorprese, dovranno risolvere il mistero.

L’appuntamento è per domenica 28 ottobre dalle ore 14,30 presso il Museo Orma  di Pezzaze, con “Aspettando Halloween…. L’oltretromba vi chiama!”

Il museo archeologico Orma è stato aperto da poco ma qualcosa di strano sembra essere accaduto, infatti, come per magia, è comparso in una vetrina un bronzetto raffigurante Cerbero, il mitologico cane a tre teste posto a guardia dell’ Ade.

Volete una prova del vostro ingegno? Risolvete l’indovinello che segue e scoprite chi sarà uno dei personaggi incontrati:

“Se nel museo, in eterno, non vuoi restare

I miei enigmi dovrai superare.

Capelli dorati e occhio che brilla

Io sono la …..

Per informazioni e prenotazioni contattate al più presto l’associazione ScopriValtrompia al numero di cellulare 333-14 25 093 (lasciate pure un messaggio su whatsapp e sarete richiamati entro la giornata) oppure scrivete a info@scoprivaltrompia.it

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *