Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Continua senza sosta l’attività della sezione AVIS di Pescarolo. Oltre che essere presente con il suo gazebo in piazza Garibaldi, in occasione della prima sfilata del Carnevale, altre due importanti iniziative sono in preparazione e riguardanti rispettivamente la borsa di studio e l’Assemblea dei soci.

La prima iniziativa sarà suddivisa in tre fasi: l’incontro con gli alunni, la visita con gli stessi al centro trasfusionale e infine le loro conclusioni attraverso un lavoro che verrà poi sottoposto al giudizio per l’assegnazione della borsa di studio. In merito la prima fase è iniziata nella mattinata di martedì 19 febbraio con un incontro del Presidente Dottor Bodini con gli alunni della classe quinta della scuola primaria di Grontardo, incontro che si ripeterà a Pescarolo nel pomeriggio di lunedì 25.

Relativamente alla seconda iniziativa, Assemblea dei soci, in programma presso la sede di via Ruggeri nella serata di martedì 26, i responsabili della sezione evidenziano l’importanza del momento che dovrebbe corrispondere ad una partecipazione attiva dei soci.

“Anzitutto un momento” – precisa Claudio Mariani – “che potrebbe darci l’occasione di avere contatti diretti anche con donatori che vediamo raramente in sede e che avranno modo di conoscere importanti documenti quali le relazioni finanziaria e sanitaria illustrate dai vari responsabili. La prima con i dati relativi a quanto si è fatto fino ad oggi e quali sono i programmi futuri, oltre ai numeri importanti dei bilanci consuntivo e preventivo, mentre per la seconda sarà proprio il nostro Direttore Sanitario e Direttore anche del Centro trasfusionale di Cremona, Dottor Crotti Massimo a dare anche informazioni e aggiornamenti sulla situazione generale”.

Quindi il programma della serata prevede argomenti facenti parte di una prassi annuale ormai consolidata, ma importanti nel rispetto dei regolamenti e per un regolare funzionamento della vita associativa, in merito l’assemblea dovrà approvare alcune modifiche statutarie.

Oltre agli adempimenti previsti da una normativa burocratica ormai consolidata la sezione dovrà anche dare delucidazioni su una normativa adottata a livello provinciale dall’inizio del 2019 e che riguarda la possibilità per i donatori di utilizzare l’area parcheggio all’interno dell’Ospedale.

Come può pensare qualcuno non è che l’accesso a quell’area, per chi va al trasfusionale, sia di diritto aquisito. Probabilmente l’abuso di quello spazio, ha portato a creare situazioni non più sostenibili da parte della Direzione dell’Ospedale. L’Avis provinciale s’è fatta carico del problema e, in un apposito incontro con la Direzione si è arrivati all’emanazione, da parte della stessa, di un regolamento, secondo il quale il donatore deve mettere ben visibile sulla macchina un autorizzazione rilasciata dalla sezione, riportante il numero della tessera del donatore, il ritiro del quale, può essere un motivo ulteriore per la presenza all’Assemblea, diversamente si ricorda che la sede è aperta ogni martedì dalle 21.

Il numero della tessera permetterà al personale autorizzato di verificare, presso il centro trasfusionale, l’effettiva presenza. Per gli inadempienti sono previste sanzioni relative al divieto di sosta.