Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Nella serata di venerdì 27 aprile, presso la sala Camozzi di Cassa Padana in piazza Garibaldi a Pescarolo, si è svolta l’assemblea ordinaria del Museo del Lino con la presenza di 27 soci. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio consuntivo 2017, il programma delle attività e relativo bilancio preventivo 2018.

Nonostante il brutto periodo che stiamo attraversando (per la nota contesa in corso con l’Amministrazione Comunale) – ha precisato la Presidente Stefana Mariotti – ci sono degli adempimenti statutari dai quali non possiamo esimerci dal compiere e quindi si è reso necessario ricorrere alla disponibilità di Cassa Padana per avere una sala dove svolgere l’assemblea“.

Il presidente ha poi dato lettura del consuntivo 2017 chiuso con un avanzo di euro 3.053,72, al quale va aggiunto un avanzo della gestione 2016 di euro 1.721,17. Tra le entrate, contributi di euro 3.521 e 350 euro di quote associative. In uscita euro 698,67.

Certamente non di facile programmazione il bilancio e le attività per il 2018. Purtroppo avevamo proposte per iniziative da parte del FAI e del gruppo dialettale “el zach” che non abbiamo potuto prendere in considerazione.

In tema di bilancio consuntivo, il pareggio tra entrate e uscite dovrebbe essere a euro 9.750. Previsto come entrate 5.500 euro quale contributo regionale per un convegno sui “musei etnografici”, euro 2.500 euro per contributi da enti vari, 1.500 euro da privati e 250 euro dalle quote associative. Tra le uscite 7.500 euro per l’organizzazione del convegno “museo etnografici”, 950 euro per la gestione del Museo, 500 euro per la didattica, 600 euro per le consulenze fiscali e 200 euro per l’Assicurazione riguardante il materiale che si trova nel Museo, mentre lo stabile rientra nelle assicurazione del comune.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *