Verona. L’Associazione Culturale Alba Pratalia presenta la settima edizione di “Attraverso il paesaggio. Dialoghi tra scienza, arte e letteratura”, il tema dell’edizione di quest’anno è “La forma del tempo”. Gli incontri sono programmato per la primavera, on line, da giovedì 22 aprile a sabato 3 maggio, in autunno programmati in presenza, se la situazione pandemica volgerà al miglioramento, dall’8 al 21 ottobre. Inoltre sono in programma visite ed escursioni guidate il 9, 16 e 23 maggio.

Alba Pratalia prende nome dall’indovinello che intorno all’anno 800 dopo Cristo un anonimo copista scrisse, forse per provare il suo inchiostro, o forse in un momento di libertà giocosa, sopra un codice della Biblioteca Capitolare di Verona: «Se pareba boves, alba pratalia araba, albo versorio teneba, negro semen seminaba». L’indovinello, allusione alla penna che «semina» l’inchiostro sulle pagine, è la testimonianza di una lingua che non è più il latino e non è ancora l’italiano. Ma in un certo senso è anche il primo documento della letteratura italiana, che comincia così con una metafora della scrittura.

Fondata nel gennaio 2005, l’associazione si propone principalmente, attraverso l’opera volontaria di curare l’edizione in proprio di ricerche, memorie e scritti vari, anche di carattere storico, artistico e letterario, riservando particolare attenzione ai temi del paesaggio e dei beni culturali. Inoltre organizza incontri pubblici e attività di interesse sociale, promuovere progetti di diffusione della lettura ed elaborare itinerari naturalistici e ambientali per una frequentazione consapevole del territorio.Dedica un’attenzione particolare alla cura e alla salvaguardia del paesaggio e al recupero e alla divulgazione di aspetti trascurati del patrimonio storico, letterario, artistico ed etnografico, nella convinzione che solo dalla conoscenza di quell’armonia tra ambiente e lavoro dell’uomo che ha costruito nei secoli le città e le campagne italiane può nascere un autentico spirito di rispetto e di amore per la natura.

Il programma.