Brescia. Ogni scusa è buona per fare un cartoon, anche il Natale! Se hai tra i 7 e i 14 anni puoi partecipare al laboratorio per realizzare un biglietto d’auguri personale ed in movimento laboratorio di cinema d’animazione gratuito per bambini e ragazzi dai 7 ai 14 anni. È una entusiasmante iniziativa di Avisco in collaborazione con il MO.CA di via Moretto 78 a Brescia, che martedì 12 dicembre dalle ore 16:30 alle 19 tramuta ragazzi e bambini in registi.

La partecipazione è gratuita, ma è necessario iscriversi inviando una mail a info@avisco.org, indicando il nome del partecipante e l’età. I posti a disposizione sono limitati. Il biglietto d’auguri animato sarà un brevissimo cartoon che verrà recapitato nei giorni successivi sui dispositivi mobili/computer degli autori o dei loro genitori.

Uno spazio attrezzato con set di ripresa, fotocamere, computer e materiali da animare accoglierà i partecipanti
che scopriranno come dare vita e movimento a personaggi inventati e costruiti da loro. Fotogramma dopo fotogramma, movimento dopo movimento, il cinema d’animazione creerà una sorprendente magia che potrà uscire dalle mura di Palazzo Martinengo Colleoni ed essere vista a Brescia e nel mondo.

Grazie alla condivisione sui social e sul sito Avisco, ogni giovane regista potrà stupire amici e parenti con un biglietto d’auguri speciale.

Carta, forbici, colla, matite, colori, ma anche fotogrammi, pixel, computer, dispositivi di ripresa: materiali tradizionali e tecnologia digitale vanno a braccetto per creare un’esperienza non solo ludica, ma di apprendimento e crescita. Avisco, che da 30 anni è impegnata nell’ambito della promozione dell’utilizzo consapevole e creativo delle tecnologie audiovisive in ambito socio-educativo, trova negli spazi MO.CA un luogo ideale in cui conoscere e accogliere i giovani e giovanissimi cittadini bresciani.

Pur essendo in centro storico, l’ingresso al Palazzo non si trova nella zona a traffico limitato. La fermata metro più vicina è Vittoria. Il parcheggio a pagamento più vicino è l’Autosilo 1, ma è anche possibile posteggiare in via Cavour, in via Moretto e sul ring, tenendo conto che la disponibilità è limitata.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.