Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia – Le Feste si avvicinano. Nella giornata di mercoledì 13 dicembre, la Feralpisalò è stata impegnata in un piacevole appuntamento prenatalizio, presso il Centro Sportivo Rigamonti di Buffalora (Brescia), con i ragazzi di “Senza di me che gioco è?”, la scuola calcio per bambini e ragazzi con disabilità.

Al festoso incontro hanno partecipato anche Simone Guerra e Riccardo Tantardini. I due calciatori della prima squadra si sono fermati a giocare con i ragazzi, inscenando una vera e propria partitella. Grande emozione e gioia per gli atleti e i genitori presenti. Dopo la parte di campo, a tutti i ragazzi è stata consegnata una nuova tuta di rappresentanza come regalo di Natale.

Il 2017 che si avvia a conclusione è stato un anno molto speciale per questi ragazzi e per la Feralpisalò – ha sottolineato il vice presidente Isabella Manfredi – benessere emozionale e inclusione sociale animano questo importante progetto“.

In allegato l’articolo apparso sul Bresciaoggi del 14 dicembre.

Bresciaoggi – 14 dicembre 2017


L’originale iniziativa “Senza di me che gioco è?“, è progetto fortemente voluto dalla società sportiva Feralpi Salò, sostenuto da Cassa Padana in collaborazione con la Cooperativa Sociale Il Gabbiano Avis Provinciale Brescia patrocinato dal Comune di Brescia.

Che cos’è in pratica Senza di me che gioco è?“. E’ una scuola di calcio e non solo. E’ uno spazio di gioco aperto ai bambini e ai ragazzi con disabilità che avranno la possibilità di trascorrere del tempo in un ambito protetto, qualificato ed integrato. Si svolge attraverso attività motorie pre-calcistiche e calcistiche gestite da educatori e allenatori di calcio qualificati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *