giovedì 24 Settembre 2020

Mag Verona

Advertisment

Come affrontare le nuove povertà: un corso di Mag Verona

Verona - Al via il corso di formazione sulle pratiche di contrasto delle nuove povertà, pensato per operatori e operatrici di enti, istituzioni, aziende profit e non profit, associazioni e realtà della società civile. Il percorso fa parte del progetto biennale di responsabilità sociale di territorio “Cooperiamo per l’economia del buon vivere comune” vincitore del bando regionale “ResponsabilMente – percorsi di Rsi”.

Per un’economia del buon vivere comune

Verona - Negli anni, l’economia sociale a matrice Mag (e dintorni) si è rivelata feconda nel sostenere nuove forme di lavoro e di intrapresa, di abitare le città ed i territori, di prendersi cura dei beni comuni e delle persone più in difficoltà. 2 dicembre.

Il potere del microcredito

Eliana ha raccontato di come un microcredito di 3.500 euro sia stato fondamentale per il suo percorso: le ha permesso di frequentare un master grazie al quale ha trovato immediatamente lavoro. La sua è solo una delle tante storie emerse dal convegno sul microcredito voluto da Mag Verona e ospitato in Cassa Padana.

15 start-up per la Bassa Veronese

Verona - Il 17 novembre parte il nuovo progetto di Mag Verona “Microcredito e Autoimprenditività”, che prevede percorsi formativi e consulenziali all’autoimprenditività sociale, verso la creazione e lo start-up di 15 nuove micro imprese sociali sul territorio della Bassa Veronese.

Microfinanza e inclusione finanziaria: nuove possibilità d’impresa e di lavoro

Verona – “Microfinanza e Inclusione finanziaria: nuove possibilità d’impresa e di lavoro” : è questo il tema dell'incontro di oggi, 20 ottobre, voluto da Mag Verona e ospitato nella filiale veronese di Cassa Padana. Al centro le buone pratiche di inclusione finanziaria, di mutualità e di ascolto nelle politiche pubbliche e nelle azioni territoriali.

Oltre la crisi, microimprese femminili all’opera

Verona - Il progetto di MagVerona intende aiutare 10 donne disoccupate e inoccupate, anche migranti, che da “cercatrici di lavoro” desiderano, responsabilmente, diventare “iniziatrici e creatrici di lavoro” nella prospettiva dell’economia sociale e solidale.

Mag Verona