Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 2ª giornata del campionato di serie B Nazionale maschile cadono le prime 2 della classifica, ovvero la capolista Amadori Tigers Forlì Cesena e Rekico Faenza. I cesenati (Dagnello e Sacchettini 16) cadono in terra lombarda sul campo della Gimar Lecco (Cacace 15), mentre i faentini (Fumagalli 24) cedono nel match clou sul campo della Antenore Energia Padova (Ferrari 17) che grazie a questo successo si porta a soli 2 punti dalla formazione faentina in compagnia dell’Agribertocchi Orzinuovi (Tassinari 32) che a fatica si impone in casa dopo un overtime ad un positivo Lissone Interni Bernareggio (Laudoni 23).

Alle spalle della coppia veneta-lombarda troviamo la coppia lombarda composta da Superflavor Urania Milano e Juvi Ferraroni Cremona. I metropolitani (Negri 22) superano in casa i trevigiani della Rucker San Vendemiano (Bloise e Vedovato 19), mentre i cremonesi (Esposito 21) grazie ad un tiro libero di Veronesi a 2” dal termine si impongono a fatica in casa contro la pericolante Gordon Olginate (Bugatti 20).

Appena sotto la coppia milanese-cremonese troviamo ben 5 formazioni vale a dire il Lissone Interni Bernareggio sconfitto ad Orzinuovi, la Sinermatic Ozzano Emilia (Corcelli 27) che cade a fil di sirena sul campo dell’Orva Lugo di Romagna (Lucarelli 15), la Tramarossa Vicenza (Corral 25) che cade nei secondi finali sul campo di Crema (Toniato 16), il Rucker San Vendemiano sconfitto sul campo della Superflavor Urania Milano ed infine la Gimar Lecco che a sorpresa sconfigge in casa la capolista Amadori Tigers Forlì Cesena.

In piena zona playout importante vittoria casalinga della Bmr Scandiano (Marchetti 25) che supera in casa nello scontro diretto la Rimadesio (Lenti 22) ed allunga sulla Gordon Olginate sconfitta a Cremona dalla Ferraroni e viene raggiunta da Crema che, nel giorno dell’esordio della new entry Brighi, vince la sua prima gara interna e grazie ad un tiro libero di Legnini a fil di sirena regola Vicenza e compie un’importante passo avanti in chiave playout, mentre come detto vittoria sulla sirena (tripla da metà campo di Serravalli) per l’Orva Lugo di Romagna che supera nel derby Ozzano Emilia e lascia da sola all’ultimo posto i brianzoli del Rimadesio sconfitti di misura a Scandiano.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *