E’ durata una sola settimana la testa solitaria della capolista Rekico Faenza (Fumagalli 18) che cede nel match clou di giornata sul campo della Superflavor Urania Milano (Piunti 26 punti con 9 su 10 al tiro e 46 di valutazione) e viene agganciata in testa dalla Amadori Tigers Forlì Cesena (Ferraro 14) che si sbarazza senza grossi problemi della pericolante Gordon Olginate (Marra 15).

Alle spalle della coppia di testa troviamo il terzetto composto da Antenore Virtus Padova (Motta 17) che si impone sul campo brianzolo della Lissone Interni Bernareggio (Laudoni 16), la Superflavor Urania Milano e la Sinermatic Ozzano Emilia (Dordei 18) che si impone nel derby emiliano contro la Bmr Scandiano (Canelo e Bertocco 15). Alle spalle di questo terzetto troviamo la coppia lombarda composta da Gimar Lecco ed Agribertocchi Orzinuovi; i lecchesi (Caceres 12) vincono a fatica contro la Rimadesio (Giacomelli 14), mentre gli orceani (Tassinari 29) cedono a sorpresa dopo un overtime sul campo del fanalino di coda Orva Lugo di Romagna (Bracci 24).

A seguire la coppia lombarda troviamo la Lissone Interni Bernareggio sconfitta in casa dalla Antenore Energia Padova, la Tramarossa Vicenza (Corral 18) che si aggiudica il derby regionale sul campo della Rucker San Vendemiano e la aggancia), così come la Juvi Ferraroni Cremona (Valenti 22 e Veronesi 21) che sfata il tabù trasferta imponendosi nel derby contro Crema (Montanari 21) rovinando la festa di benvenuto al nuovo coach Garelli.

Infine nella zona calda della classifica continua il momento no per Crema, Gordon Olginate sconfitta in trasferta dalla Amadori Cesena, Rimadesio e Bmr Scandiano; mentre appena sotto troviamo l’Orva Lugo di Romagna che a sorpresa supera la più quotata Agribertocchi Orzinuovi.