Chi ha figli piccoli lo sa: se decidi di uscire a cena, fare compere o anche solo berti un gelato nelle sere estive, devi sapere dove andare e dove non andare! Perchè se la destinazione non comprende spazi abbastanza “resistenti” alla vivacità dei nostri piccoli monelli, oppure è frequentato da clientela che non ama i decibel a prova di grida, schiamazzi e pianti…. allora quella non è di certo la meta consigliata.

Un paio d’anni fa ha, tristemente, guadagnato una certa notorietà un sofisticato locale delle bassa bresciana che ha affisso fuori dall’ingresso il cartello “vietato l’ingresso ai bambini”… se chi possiede animali si scandalizza quando vede la locandina appesa alla vetrina con “Fido” che rimane ad attendere fuori dal negozio, figuriamoci cosa dovrebbero mai pensare tutti i genitori di questo mondo che transitano per quel di Bagnolo….

Babyinitaly, invece, propone una vera e propria mappa dei luoghi che amano i nostri figli e accolgono a braccia a aperte tutta la devastante allegria dei bambini di ogni età! Nato come blog personale – in cui i genitori fondatori raccontavano le proprie esperienze confrontandosi con quelle degli altri – ha riscontrato subito un grande successo tanto da trasformarsi quest’anno in un portale nazionale con sezioni locali.

Si tratta di una mappa dell’Italia, una sorta di tripadvisor che guidi famiglie, genitori, nonni, zii, educatori alla scoperta di quei luoghi attenti alla dimensione famiglia. Settimanalmente vengono pubblicate recensioni dedicate a ristoranti, negozi, spazi di divertimento o scuole.

Non mancano, poi, i contenuti di interesse più trasversale legati a temi importanti come conciliazione, salute piuttosto che recensioni di libri e giocattoli o pillole di vita vissuta.

In homepage è possibile scaricare il simpaticissimo cartello dei monelli, utile strumento di boicottaggio delle auto parcheggiate malamente sui marciapiedi ( personalemnet ne ho già una decine di copie belle che pronte nel mio cruscotto!!).

Inoltre è stato lanciato di recente  il “bollino” a misura di bambino: i luoghi più babyfriendly raccontati dagli internauti riceveranno questo “certificato” che oltre ad essere presente sugli articoli verrà inviato alle realtà recensite per essere esposto negli ingressi.

Perchè lo spazio che viviamo assieme ai nostri figli è importante e contribuisce nel creare esperienze positive e ricordi indimenticabili. Per chi vive in provincia di Brescia non può, quindi, non fare una puntatina a Bimbotta, Il Chiosco delle Fate, I Silvani, la Farmacia Zadei, Ragazzini abbigliamento, la Città del Sole, Mamma Mia a Rezzato, Giocabosco di Gavardo, Artebimba Family Art Cafè e I Piccoli Passi.

Sono spazi molto diversi per vocazione e attività ma sono stati scelti perchè rispondono ad una serie di caratteristiche babyfriendly: dall’accoglienza e simpatia del personale, agli spazi attrezzati per i più piccoli, dalle aree cambio e allattamento ad iniziative interessanti per genitori e bambini.

Babyinitaly è in continua espansione proprio grazie alla disponibilità dei tanti lettori che contribuiscono nell’allargare sempre più il ventaglio del “locale a prova di bebè!” . In 19 mesi sono stati pubblicati circa 450 articoli commentati dai lettori. L’attività costante è uno dei punti di forza di BabyInItaly che permette di ricevere informazioni, notizie e consigli personali, originali e aggiornati, trasformando il portale in un luogo di scambi, sempre più popolare grazie alla varietà dei contenuti.

BabyInItaly conta, inoltre, sulla collaborazione costante di 5 professionisti (pediatra, psicoterapeuta, dietista, ostetrica, pedagogista) e di una rete di quasi 200 realtà del territorio – attualmente per lo più bresciane – che inviano costantemente contenuti ed un nutrito numero di genitori – ma non solo – che recensiscono e commentano le location in & out per le famiglie.

Chiunque lo desideri può raccontare esperienze o condividere opinioni costruttive all’interno del portale.