Mantova – Il 24 ottobre, presso la Chiesa della Madonna della Vittoria, è in programma il convegno “I Gonzaga digitali” curato da Daniela Sogliani e Andrea Canova e aperto dai saluti del Presidente del Centro di Palazzo Te e del Sindaco di Mantova. La giornata vede coinvolti esperti provenienti da varie istituzioni accademiche italiane ed esperti della cultura letteraria tra Cinque e Seicento.

Questo convegno è il secondo appuntamento dedicato al progetto di ricerca Banche dati Gonzaga, il portale che dal 2013 permette l’accesso a diversi data base che forniscono grandi quantità d’informazioni sulla famiglia Gonzaga tratte da documenti dell’Archivio di Stato di Mantova. Promosso dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te, dal Comune di Mantova, dal Dipartimento di Scienze storiche e filologiche dell’Università Cattolica (sede di Brescia), dall’Archivio di Stato di Mantova e dall’Associazione Amici di Palazzo Te e dei musei mantovani con il patrocinio dell’Accademia Nazionale Virgiliana, con il sostegno di Fondazione Cariverona e Fondazione di comunità mantovana onlus, il convegno è dedicato al rapporto tra la famiglia Gonzaga e i letterati, gli intellettuali e gli eruditi, italiani e stranieri, che popolano la corte o inviano testi ai duchi tra la metà del Cinquecento e il 1630.

Banche Dati Gonzaga è un portale che presenta diverse fonti documentarie provenienti principalmente dall’Archivio Gonzaga – ancora oggi non del tutto esplorato – per la conoscenza della storia di Mantova e della famiglia che per quasi quattro secoli l’ha governata (1328-1707). Le informazioni sono prevalentemente relative alla storia dell’arte, al collezionismo, e al mecenatismo della corte. L’iniziativa è accompagnata da un progetto di ricerca che prevede varie fasi di sviluppo:

  • l’immissione e la consultazione on line di banche dati già esistenti e la loro implementazione;
  • la creazione di nuove banche dati;
  • il collegamento a banche dati analoghe già esistenti su altri siti.

Al momento sono disponibili:

  • un database dei documenti relativi all’attività di Giulio Romano,
  • un database di documenti riguardanti il Collezionismo gonzaghesco (1563-1630),
  • un archivio dedicato al Teatro e allo Spettacolo della corte Gonzaga (1480-1630),
  • una banca dati dei Beni Artistici e Architettonici della famiglia mantovana.