Acciaio e carbone sono aree chiave per lo sviluppo economico sostenibile dell’Europa e il programma è in linea con gli obiettivi scientifici, tecnologici e politici dell’Unione europea. L’obiettivo generale è quello di contribuire allo sviluppo sostenibile, alla produzione pulita e sicura, alla tutela dell’ambiente, alla conservazione delle risorse, alla salute e agli aspetti di sicurezza, nonché al miglioramento delle condizioni di lavoro.

Possono partecipare organismi pubblici, organizzazioni di ricerca o di formazione secondaria (o superiore) o altre entità legali anche private con sede in uno degli Stati Membri dell’Unione europea.
L’iniziativa finanzia la produzione e/o la lavorazione di ferro e/o acciaio, la fabbricazione e/o utilizzo di prodotti di acciaio, la produzione, la preparazione, la conversione e l’utilizzo del carbone.
Sono tre le tipologie di progetti ammessi: progetti di ricerca, progetti di pilotaggio e dimostrazione, misure di accompagnamento.

Il contributo finanziario della Commissione Europea non può superare il 60% del totale dei costi totali ammissibili per i progetti di ricerca e le misure di accompagnamento. Nel caso di progetti di pilotaggio e dimostrazione il contributo arriva al 50% dei costi eleggibili.

Il budget a disposizione ammonta a 43,1 milioni di euro. Le domande vanno inviate entro il 15 settembre.