Il MIUR-DAAD Joint Mobility Program sostiene la mobilità scientifica dei giovani ricercatori ed accademici italiani e tedeschi per specifici progetti scientifici congiunti, in tutti gli ambiti disciplinari. Il programma intende supportare il perfezionamento e la specializzazione dei giovani ricercatori, oltre a contribuire alla crescita reciproca della conoscenza tra i rispettivi sistemi accademici e di ricerca, contribuendo alla creazione di reti finalizzate alla cooperazione interuniversitaria.

Per la parte italiana possono presentare domanda professori (ordinari, associati), ricercatori (strutturati, non-strutturati), post-doc e laureati (laurea magistrale) ed appartenenti alle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica. Per il gruppo di ricerca tedesco e per quello italiano, potranno essere richiesti, da un minimo di euro 5.000 ad un massimo di euro 10.000 l’anno

I singoli progetti devono essere presentati entro e non oltre il 16 novembre.