La Regione Lombardia mette in campo 10 milioni di euro per l’edilizia scolastica. Di questi 9 milioni saranno a disposizione per la concessione di finanziamenti a tasso zero, con restituzione a 5-10 anni, a fronte di interventi di ristrutturazione, un milione di euro sarà invece riservato per eventi imprevedibili e urgenti tramite la concessione di contributi a fondo perduto.

Destinatari della misura sono gli enti locali proprietari di edifici sedi di istituzioni scolastiche statali dell’infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado. I fondi potranno essere utilizzati per la rimozione dell’amianto, per ristrutturazioni e interventi di adeguamento alle norme di igiene, sicurezza, agibilità, per l’eliminazione di barriere architettoniche, nonché per l’adattamento di spazi interni per aumento studenti. Si attende a breve la pubblicazione del bando con le disposizioni attuative.