Regione Lombardia ha approvato i criteri attuativi a valere sul bando per l’innovazione del terziario. L’iniziativa intende promuovere progetti di investimento innovativi che prevedono l’adozione di servizi avanzati e qualificati da parte delle imprese del terziario, anche attraverso la valorizzazione dei prodotti offerti dalle nuove imprese, con l’obiettivo di favorire l’innovazione del sistema economico lombardo in vista di Expo 2015.

In particolare gli interventi devono essere finalizzati allo sviluppo di progetti innovativi relativi a: extended enterprise, sistemi di pagamento e impatto ambientale ed energetico. Il bando si rivolge alle imprese con sede legale e/o operativa nelle province delle Camere di Commercio di Brescia, Cremona, Milano, Monza e Brianza e Varese.

E’ previsto un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili. L’investimento deve essere compreso tra 20 e 25 mila euro. A disposizione una dotazione finanziaria complessiva pari a 1,885 milioni di euro, di cui 1,105 stanziati dalla Regione e i restanti 780 mila euro dalle Camere di Commercio.