Regione Lombardia e Sistema Camerale mettono in campo 1,6 milioni di euro sulla fase 3 del Bando per l’innovazione delle filiere di economia circolare in Lombardia.
L’intervento si rivolge alle micro e piccole medie imprese con sede sul territorio regionale e prevede la partecipazione in forma singola o in aggregazione (almeno 3 imprese rappresentanti la filiera).
Possono partecipare al bando anche imprese che non hanno aderito alle precedenti fasi 1 e 2.

Le iniziative possono ad esempio riguardare l’utilizzo di sottoprodotti nei cicli produttivi, la riduzione della produzione di rifiuti e riuso dei materiali, la progettazione e la sperimentazione di modelli tecnologici integrati, la sperimentazione e l’applicazione di strumenti per l’incremento della durata di vita dei prodotti e il miglioramento della loro riciclabilità.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino a 80 mila euro nel limite del 40% delle spese ammesse. L’investimento minimo è fissato in 40 mila euro.

Si attende a breve la pubblicazione del bando con l’indicazione dei termini per la presentazione delle domande. La selezione dei progetti verrà effettuata con procedura valutativa.