Parma – Il capitano Tobias Hume fu un soldato mercenario inglese, vissuto all’epoca di Shakespeare, e buon musicista, che suonava la viola da gamba nell’orchestra del Globe Theatre e componeva per lo stesso strumento. Era notoriamente un gran burlone, visti i commenti e le illustrazioni che usava inserire nelle sue pubblicazioni musicali, e le sue composizioni spesso riflettevano la sua indole militare, con ritmi di marce e ballate.

Prende titolo dalla sua raccolta “Musicall Humors” il quarto concerto della rassegna “Barocco in San Rocco”, che si terrà domenica 18 dicembre alle 17.00, nella Sagrestia grande di San Rocco. Organizzato dal Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, l’appuntamento darà la possibilità di fare un’offerta per la raccolta fondi per la Fondazione Telethon.

Gli interpreti saranno Roberto Gini, concertista e docente di viola da Gamba del Conservatorio, e Marco Angilella, diplomatosi con 10 e lode in viola da gamba presso il “Boito”. I due concertisti interpreteranno anche brani di altri compositori inglesi, francesi e tedeschi vissuti a cavallo tra Seicento e Settecento: Matthew Locke, Giovanni Shenk, Francois Couperin, Christoph Schaffrath

La rassegna “Barocco in San Rocco” è realizzata in collaborazione con la Pastorale universitaria di Parma. L’ingresso è come sempre libero e gratuito ma, grazie alla presenza dei dipendenti delle società del Gruppo BNP Paribas, chi lo desidera potrà fare un’offerta libera a favore della raccolta fondi per la Fondazione Telethon, in occasione della maratona.

Telethon è una delle principali charity biomediche italiane, nata nel 1990 per iniziativa di un gruppo di pazienti affetti da distrofia muscolare. La sua missione è di arrivare alla cura delle malattie genetiche rare grazie a una ricerca scientifica di eccellenza, selezionata secondo le migliori prassi condivise a livello internazionale. BNL affianca Telethon da 25 anni, una collaborazione che ha permesso di raccogliere complessivamente, dal 1992 oltre 267 milioni di euro.