Tempo di lettura: 3 minuti

Padernello, Brescia. Una mostra che diviene un’asta per sostenere i volontari vicini alle donne che hanno subito violenza. La sede della mostra B’asta violenza sulle donne è nelle prestigiose sale del Castello di Padernello che per il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne , apre alle ore 18.30, con artiste e artisti, volontarie e operatrici del Centro Antiviolenza, Associazioni e Realtà Istituzionali del territorio, l’inaugurazione della mostra che rimarrà aperta sino a domenica 28 novembre. 

Lo stesso giorno, il 25 novembre, sul profilo Instagram B’asta Violenza: https://instagram.com/b_astaviolenza?utm_medium=copy_link
si terrà un’asta benefica il cui ricavato andrà a Associazione di Rete Daphne per poter finanziare i progetti di accoglienza, ascolto e sostengo alle donne vittime di violenza. Segui la pagina e condividi, ogni piccolo gesto d’aiuto è preziosissimo.

“B’asta violenza sulle donne” nasce come progetto nella campagna di sensibilizzazione al tema del contrasto della violenza di genere sinergicamente pensato e messo in atto dalle volontarie dei quattro sportelli di ascolto dell’Associazione Rete di Daphne, Centro Antiviolenza che opera nel territorio dell’Ovest Bresciano. Rete di Daphne, in collaborazione con Rete Antiviolenza ARIA, accreditata con Regione Lombardia, da anni opera sul territorio per fornire ascolto e sostegno alle donne che desiderano uscire da situazioni di violenza fisica, sessuale, economica e psicologica. A tal fine volontarie e professioniste (assistenti sociali, psicologhe, avvocate) lavorano fianco a fianco con un unico obiettivo: far sì che queste donne possano trovare la strada per uscire dalla violenza, accompagnate da sostegno e competenza.

Moltissimi gli artisti che, con sensibilità, hanno aderito all’appello mettendo a disposizione la propria opera, a sostegno dell’operato e delle finalità dell’Associazione. “B’asta violenza sulle donne” ha raccolto oltre cento opere d’arte che verranno battute all’asta, sul profilo Instagram dell’Associazione, il prossimo 25 novembre, Giornata internazionale dell’eliminazione della violenza contro le donne.

Sulla pagina Instagram @b_astaviolenza è postato in anteprima il catalogo completo delle opere, ciascuna con i riferimenti all’autore, ai dettagli e alla base d’asta che, come commento al post si potrà rilanciare con la propria offerta nella giornata del 25 novembre, dalle ore 7.00 alle ore 0.00. L’offerta migliore si aggiudicherà l’opera e l’acquirente verrà contattato per pagamento e consegna.

Il ricavato potrà finanziare molti progetti dell’associazione: accoglienza, ascolto e sostegno alle donne vittime di violenza; case rifugio; progetti di inserimento lavorativo e di formazione; autonomia abitativa e tanto altro.

La scelta di attuare un’asta online è dettata dal desiderio di riunire virtualmente i 4 sportelli dislocati tra Iseo, Palazzolo sull’Oglio, Chiari e Orzinuovi, un vasto territorio che copre ben 44 comuni. In un’unica pagina sono raccolte le opere d’arte di territori tra loro distanti, che, come evento collaterale, sarà inoltre possibile ammirare in una mostra itinerante tra i 4 comuni: Palazzolo, Villa Kuepfer, 6 e 7 novembre, Iseo, Fondazione l’Arsenale, vicolo Malinconia, dal 12 al 14 novembre, Chiari Museo della Città di Chiari, piazza G.Zanardelli, dal 19 al 21 novembre, Orzinuovi, Fondazione Castello di Padernello, via Cavour, Borgo San Giacomo, dal 25 al 28 novembre.

All’iniziativa partecipano anche il Cerchio delle donne e l’Acli di Rovato con una loro mostra sul tema. Dopo aver rimandato la propria esposizione per l’emergenza sanitaria, le due associazioni si sono agganciate a questa prima grande collaborazione corale tra i territori per un intento comune, affermare B’ASTA VIOLENZA SULLE DONNE!

Verrà presentato il trailer del film Matrimoni forzati presentato il 2 settembre al Festival del Cinema di Venezia, accompagnato dai commenti di Parvinder Aoulakh Pinky, una delle 3 protagoniste del Film. Bruno Barbieri, psicoterapeuta e Presidente dell’Associazione “ Il cerchio degli uomini” ci racconterà come aiuta gli uomini che sbagliano. Chiuderanno l’evento la voce e le canzoni di Maria Alberti del Duo Rio Grande.

Inoltre da segnalare anche l’evento dell’Associazione Donne 8 marzo Onlus di Borgo San Giacomo che aderisce e sostiene la giornata internazionale contro la violenza sulle donne con l’incontro Insieme contro la violenza sulle donne, sabato 27 novembre alle ore 18.00 al Castello di Padernello.

Relatori:
Marilena Boselli (Associazione Donne 8 Marzo di Borgo San Giacomo, (Bs)
Domenico Pedroni (Fondazione Castello di Padernello)
Catia Piantoni (Associazione Rete di Daphne)
Bruno Barbieri, terapeuta (Cerchio degli Uomini, Bs)
Scrittore dell’Agenzia Demea
Con la partecipazione straordinaria dell’attrice Marta Ossoli
Conduce Prof. Agostino Garda

Il Castello di Padernello è onorato di poter sostenere quest’iniziativa accogliendo nelle sue stanze una parte delle opere della suddetta asta per sostenere i progetti per il contrasto alla violenza contro le donne.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome