Mi scrive Beckett, femmina, 28 anni, mano destra

grafo_beckett

Se ognuno leggesse molti più libri, sarebbe certamente meno alienato.
Bella frase….ma che tipo di libri?
Cara Beckett, sull’argomento potremmo disquisire a iosa… tanto, la Sua la grafia lo dice che Le piace prendere un argomento, sviscerarlo e girarci attorno, dentro, di lato… ed effettuare voli pindarici a gogò.

Ma dice anche molte altre cose su questa complessa personalità, che appare molto più matura dell’età anagrafica.
In particolare, Beckett è:

  • Intelligente, acuta, intuitiva ed apparentemente cordiale
  • Capace di riflettere e di vedere le conseguenze dei propri atti, ma anche capacissima di rifiutare la voce della moderazione, anche con reazioni vagamente scontrose
  • Permalosetta anzi che no
  • Dolorosamente conscia che nella vita tutto non sia rose e fiori, ma pronta a combattere per ottenere il meglio
  • Decisa a non rivelare nulla di quanto sia “proprio” ed “intimo” a chicchessia (a meno che non siano evidenti numerose e reiterate ed assolutamente CERTE “prove” della sincerità altrui)
  • Artista nell’animo
  • Ingegnosa, per raggiungere i propri obiettivi con il minimo di sforzo
  • Estremamente portata per tutto ciò che ha basi materialistiche (denaro/sensualità..ecc)
  • Capace di essere “dura” e determinata
  • Non parla molta, ma sa usare il linguaggio come uno staffile
  • Ha idee a volte preconcette, ma mai massificate nella cosiddetta “norma”
  • E’ generosa, ma distingue le persone con cui esserlo
  • Vorrebbe raggiungere una equilibrata serenità che le sfugge.
  • E’ portata per tutto ciò che deve essere “dipanato”, cercato; per tutto ciò che è controverso e difficile
  • Possiede memoria uditiva e capacità di ben apprezzare il ritmo, anche se le proprie pulsioni risultano spesso contraddittorie, acute, dolorose ed oscure.
  • Possiede, anche, una enorme quantità di tenerezza, che ,probabilmente, fino ad ora non ha dispensato appieno
  • Nel rapporto di coppia può essere pungente, con reiterati rimproveri
  • Privilegia la velocità esecutiva all’accuratezza

La punizione peggiore per Beckett?
Metterla ad una scrivania, costringendola ad un lavoro ripetitivo, sempre uguale, regolare e monocorde. Questa personalità è fatta per assurgere ad alti vertici, purché abbia attorno a sé, disponibili e molto, molto preparate, almeno due segretarie con grafia chiara, metodica, con punte di estetica e di armonia interiore.

Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.