Tempo di lettura: 1 minuto

A dispetto di Santa Lucia (la notte più lunga che ci sia) è quella che abbiamo davanti la notte più lunga dell’anno e quindi il giorno più corto dell’anno (solo 9 ore contro le 15 della notte!).

Buone notizie quindi ci porta il Solstizio d’inverno: il pianeta termina in queste ore il suo lungo periodo di permanenza nel cielo notturno, raggiungendo la minima distanza angolare dal Sole.

Alba gelata nella bassa bresciana (foto di Valerio Gardoni)
Alba gelata nella bassa bresciana (foto di Valerio Gardoni)

Da domani la luce riprenderà a crescere, giorno dopo giorno fino al 21 giugno.

Da un punto di vista astronomico, ci insegnano gli astronomi, oggi è il momento in cui l’asse della Terra è il più inclinato possibile rispetto al piano dell’eclittica.

Il giorno avrà una durata diversa rispetto alla latitudine. Se a Palermo durerà 25 minuti in più rispetto a Roma e 55 rispetto alla dolomitica Belluno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *