Tempo di lettura: 2 minuti

Bardolino, Verona – A Bardolino è nato un nuovo progetto turistico dopo i dati raccolti durante la stagione che si sta apprestando alla conclusione.

Si chiama BB&T, acronimo di Bardolino Bike & Trekking, e come dice il titolo stesso si tratta della creazione di una serie di percorsi naturalistici, storici e culturali, undici in tutto, che permettono di esplorare il territorio bardolinese nella sua interezza, divulgati attraverso una guida cartacea specifica e mappe navigabili online, il tutto completamente gratuito.

Il progetto, voluto dal Comune di Bardolino, si affianca a quello già avviato poco prima dell’estate denominato Bardolino Guide, costituito da una serie di podcast e app dedicata che accompagnano il visitatore alla scoperta del paese e del suo entroterra.

«Nei mesi estivi abbiamo raccolto le numerose informazioni che ci sono arrivate dagli albergatori e dal nostro ufficio turistico e una delle richieste più frequenti è stata quella di una guida sui percorsi da poter fare a Bardolino, in bici o come passeggiate – ha spiegato il consigliere comunale con delega al turismo, Alessandro Zoccatelli – Si tratta di un segmento di mercato importante quello del turismo sportivo e poter finalmente dare una guida completa su queste attività da svolgere a Bardolino è un servizio in più che si aggiunge alla già molto utilizzata app con audio guide e podcast, la quale descrive molte delle esperienze che si possono fare lungo i percorsi, come i musei di Bardolino o le chiese dell’etroterra».

Per poter completare il progetto BB&T sono stati mappati undici percorsi, con diversi livelli di difficoltà, ma adatti comunque a tutti, scelti e creati da Maurizio Marogna, formatore della scuola italiana di E-Bike e Nordic Walking e giornalista esperto del territorio.

«Sono sempre di più le persone che chiedono di poter svolgere questo tipo di attività all’aria aperta, è un’esigenza che sta crescendo e mettere a loro disposizione gli strumenti adatti per farlo è fondamentale, così come lo è assicurare che siano percorsi sicuri e che permettano una visione completa di un territorio meraviglioso come quello bardolinese».

Il progetto entrerà a regime con l’inizio della nuova stagione, quando la guida verrà distribuita a tutte le strutture ricettive del paese attraverso l’Associazione Albergatori di Bardolino, mentre attualmente sarà disponibile solo negli uffici di informazione turistica e nella versione digitale.

«Abbiamo intanto messo il primo tassello e procederemo con una piccola distribuzione per questa conclusione di stagione – ha concluso Alessandro Zoccatelli – poi da marzo forniremo su tutto il territorio le guide gratuitamente, create in tre lingue e con un format grafico di grande impatto visivo, oltre a divulgarle in formato digitale sia sui canali istituzionali sia su quelli promozionali curati dalla Fondazione Bardolino Top e dal portale Visit Bardolino».