Tempo di lettura: 1 minuto

Nell’ambito del pilastro “Societal Challenges” del Programma Horizon 2020, la Commissione europea ha pubblicato il bando “Bio-based Industries private-public partnership” (BBI). L’iniziativa è finalizzata all’utilizzo di risorse naturali rinnovabili e di tecnologie innovative per ottenere prodotti di consumo più ecologici. L’intervento è rivolto principalmente a imprese, PMI, università, organizzazioni di ricerca.

Il budget complessivo previsto ammonta a 50 milioni di euro e coprirà 16 topic, tra cui “Prodotti proteici da residui vegetali”, “Additivi funzionali da residui dell’industria agro-alimentare”, “Prodotti a valore aggiunto di risorse agricole sottoutilizzate”, “Prodotti pregiati provenienti da correnti di rifiuti biologici eterogenei”.

Le domande possono essere presentate entro il 15 ottobre.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *