Tempo di lettura: 2 minuti

Torre Pallavicina, Bergamo. Salvaguardia dell’ambiente e diffusione della cultura sul rapporto tra l’umanità e l’ecosistema sono nel DNA del Parco Oglio Nord che si è affidata alla sensibilità di Piccolo Parallelo, che più che una compagnia teatrale si identifica con un diffuso progetto artistico, per riproporre anche quest’anno la rassegna “Biosfera” un programma di docufilm naturalistici che si terrà dall’8 ottobre al 26 novembre al Mulino di Basso di Torre Pallavicina, sede del Parco Oglio Nord.

Biosfera è una rassegna unica nel suo genere nella nostra zona e porta al Mulino di Basso le migliori produzioni docufilmiche internazionali. Cinque appuntamenti, un giro del mondo fra paesaggi mozzafiato, balene canterine, ghepardi… Una sinfonia che concorre alla meraviglia della natura.

La rassegna è voluta dal Parco e realizzata da Piccolo Parallelo in collaborazione con il prestigioso Sondrio Film Festival ed è all’interno dell’ampia programmazione di Soste Vaganti – Essenze Di Fiume.

La Biosfera, nei termini scientifici, rappresenta l’insieme di tutti gli ambienti terrestri le cui condizioni ambientali e le relazioni tra di essi sono determinanti per lo sviluppo della vita. Gli equilibri esistenti all’interno della Biosfera e dei suoi sottosistemi sono il risultato di meccanismi evolutivi che hanno portato alla stabilizzazione di diverse comunità biologiche adattate di volta in volta alle modificazioni geologiche e climatiche che si sono susseguite e si susseguono nel corso della storia del pianeta. L’intervento invadente dell’uomo sta modificando drasticamente questo rapporto che sostiene il Pianeta Azzurro sin da ere lontane in un lampo di tempo.

La rassegna cinematografica Biosfera porta gli spettatori a esplorare, seduti in sala, quegli ambienti in cui il rapporto tra natura e vita rimangono ancora miracolosamente intatti, con l’obiettivo di una rinnovata diffusione della cultura dei parchi, delle aree protette e della salvaguardia dell’ambiente, dell’educazione ambientale e infine la valorizzazione del documentario naturalistico.