Tempo di lettura: 3 minuti

Novellara (Reggio Emilia) – Tutto pronto per il ritorno in grande stile della musica del Rootsway Roots’n’Blues & Food Festival che torna ad abbinarsi con la quindicesima edizione di Miss Anguria, festa nata per valorizzare il lavoro dei produttori agricoltori che con dedizione e maestria ogni anno crescono frutti buonissimi; talmente buoni da ottenere nel 2017 il primo IGP per un prodotto di origine vegetale esclusivo della provincia reggiana e in assoluto il primo IGP in Europa dedicato a questo frutto.

Saranno la Treves Blues Band, i Gospel Book Revisited e i Best Before War a far da colonna sonora a questo grande evento che, dopo la positiva esperienza dello scorso anno, non poteva che ripetere l’unione di due manifestazioni così sentite sul territorio, appuntamenti ormai storici dell’estate novellarese.

In entrambi i casi il filo conduttore sono le “radici” (o roots come si dice in America), perché alla base di tutto c’è la volontà di stare assieme, socializzando a tavola gustando i celebri piatti proposti, come sempre, dalla Pro Loco di Novellara.

Quelli delle nostre tradizioni (quasi sempre contadine) o quelli d’oltreoceano, un territorio – quel “profondo Sud statunitense” legato a doppio filo con le nostre “Terre di Po”. Ed ecco – allora – tornare “Miss Anguria Blues”, la nuova versione di questi due storici eventi che unendosi vogliono rafforzare il messaggio lanciato già da tanti anni ai rispettivi pubblici che qui convergeranno in un’unica grande festa.

Sul palco si esibiranno – venerdì 26 luglio dalle ore 21,00 – i Gospel Book Revisited, una delle più belle rivelazioni musicali dell’ultimo periodo musicale italiano che, come traspare dal nome, esprimono musicalmente le passioni dei quattro componenti i quali, partendo dalla musica nera e le sue origini, esplorano gli anfratti della musica moderna e con un nuovo magnifico album in uscita ad ottobre e dal quale potremo ascoltare alcuni brani in anteprima.

A seguire, dalle 22,15, ecco una delle band leggendarie del blues italiano e non solo: la Treves Blues Band. “70 in blues” è il nuovo tour che sta attraversando un po’ tutta Italia, per celebrare come si conviene il suo leader, Fabio Treves, che nel 2019 festeggia i suoi 70 anni di una vita dedicata alla musica afro-americana. 
Il “Puma di Lambrate” – che la rivista “Rolling Stones” nel numero di febbraio 2015 ha inserito tra “Le 100 facce della musica italiana” – avrà modo di “graffiare” ancora una volta lasciando un magnifico ricordo al suo affezionatissimo pubblico.

Sabato 27 luglio – dopo un ampio spazio alla Miss con la sfilata dei carri d’anguria – il concorso del grado zuccherino e della gustosità, presentato da Pietro Casarini e Antonio Boschi, insieme alle note dei Best Before War: giovane band modenese nata come progetto di studio con una grande passione per quella musica tradizionale USA che ha le proprie radici nel Delta del Mississippi, sui Monti Appalachi, passando per New Orleans.

La serata finale con il grande concorso per l’anguria più pesante vedrà invece come lo scorso anno la presenza delle telecamere di TRC che manderanno in diretta la serata presentata da Andrea Barbi, gran cerimoniere degli eventi più importanti in zona. Ad accompagnare le aspiranti regine saranno i musicisti della Banda dei tamburi.

Miss anguria blues offrirà tante manifestazioni di contorno: artisti di strada, mercatini, incisori di frutta e verdura, riproposizione di antichi mestieri, trattori, laboratori e spettacoli per bambini, il ristorante della Pro Loco con prodotti di qualità e naturalmente la mlonera (melonaia) con le gustosissime angurie di Novellara.

Tante anche le attività collaterali tra cui, per la prima volta, un coinvolgente laboratorio didattico dedicato alla musica e destinato a bambini e ragazzi in collaborazione con Jam Sound School e con A-Z Blues dal titolo “Around The World”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *