Ferrara. Due giorni di teatro, danza, performance, musica e narrazione è nel manifesto di Bonsai, festival di micro-teatro, in programma sabato 28 e domenica 29 aprile. Dieci spettacoli da 15 minuti, cinque il sabato e cinque la domenica, in replica in contemporanea dalle ore 16 ogni quarantacinque minuti per trenta spettatori alla volta. Tra gli spettacoli in scena tre provengono dall’estero: Spagna, Francia e Germania, quattro sono inediti e tutti sono di compagnie professionali under 35.

Seconda edizione del festival nel quartiere Giardino, in formato Bonsai, proprio come le piccole piante, sono alberi sottoposti a un ridimensionamento che non ne altera la natura, così gli spettacoli di micro-teatro mantengono tutte le caratteristiche di un normale spettacolo, condensate nello spazio e nel tempo.

Gli spettacoli presentati al festival sono i vincitori di un bando, al quale hanno partecipato un altissimo numero di artisti e di compagnie. Più di 180 sono state le proposte pervenute tramite bando internazionale. Una giuria, composta dai membri di Ferrara Off e di Píndoles microteatre fora del teatre, dal Direttore del Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara Marino Pedroni, dalla drammaturga Margherita Mauro e dal Direttivo della Web Radio Giardino, ha selezionato dieci spettacoli, di cui tre provenienti dall’estero, quattro inediti, tutti di artisti e compagnie professionali under 35.

Come l’anno scorso, il festival ha luogo all’interno del Quartiere Giardino, con l’obiettivo di “innestare” nuovi processi culturali e sociali in un’area in fase di rigenerazione urbana.

Bonsai è organizzato dall’associazione culturale Ferrara Off e Píndoles microteatre fora del teatre di Barcellona, ed è parte del progetto “Giardino Creativo” finanziato da A.N.C.I., con il patrocinio del Comune di Ferrara e della Regione Emilia Romagna.

Prezzi di prevendita fino a venerdì 27 aprile. Agevolazioni per i soci Ferrara Off, per i residenti del Quartiere Giardino e per gli under 25. Il Festival è parte del progetto “Giardino Creativo” finanziato da A.N.C.I. con il patrocinio del Comune di Ferrara e della Ragione Emilia Romagna.

Ferrara Off è il nome di un’associazione culturale e di promozione sociale che, dal 2013, gestisce uno spazio teatrale situato sulle Mura della città di Ferrara. La collocazione geografica risuona con gli obiettivi dell’associazione che mira a trasformare il teatro in un baluardo, un punto di riferimento per la comunità, un luogo di aggregazione e di difesa della cultura.