Brescia. Cucina, comunità, cultura: “Brescia Buona” è una rete formata da dieci cooperative sociali attive nell’ambito dell’accoglienza e della ristorazione solidale. La condivisione di esperienze è la premessa per valorizzare l’impegno a favore di persone svantaggiate, l’attenzione per la buona tavola e i prodotti locali, storia e bellezza del territorio.

Con “Brescia Buona” un articolato programma di iniziative artistiche e culturali permetterà di conoscere realtà che, lontano dai riflettori, mettono ogni giorno nel piatto il gusto dell’accoglienza.

Otto appuntamenti tra agosto e ottobre, nelle dimore del gusto e dell’accoglienza di Brescia Buona. Il gusto dell’accoglienza.Promossa da Fondazione ASM e dalle cooperative sociali che aderiscono alla rete di “Brescia Buona”, per la direzione artistica di Cieli Vibranti, la prima edizione del Brescia Buona Festival è l’occasione per conoscere gli spazi e le attività gestite dalle cooperative in provincia di Brescia, dalla Valle Sabbia alla città, dalla Franciacorta alla Valle Camonica, attraverso eventi culturali che valorizzano storia ed eccellenze del territorio.

Dalle canzoni d’autore al jazz, dal repertorio etnico a produzioni teatrali, il festival avrà tra i suoi protagonisti Piergiorgio Cinelli, Leonardo Manera, il Mascoulisse Quartet e Alessandro Adami.

La rete Brescia Buona é formata da nove cooperative sociali attive in provincia di Brescia nell’ambito dell’accoglienza e della ristorazione solidale. Obiettivo della rete è promuovere iniziative di carattere culturale che favoriscano la conoscenza delle sedici dimore del gusto e dell’accoglienza gestite dalle cooperative, evidenziandone il fondamentale ruolo di presidio sociale a sostegno di chi è più fragile. Prima dell’emergenza coronavirus, presso le attività della rete Brescia Buona lavoravano oltre 70 persone in condizioni svantaggiate.

Tutte le informazioni relative al progetto Brescia Buona e alle realtà che lo compongono sono reperibili sul sito internet www.bresciabuona.it; per gli aggiornamenti sulle attività di ristorazione e accoglienza, si rimanda alla pagina Facebook “Brescia Buona”

Il programma degli eventi.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.