Tempo di lettura: 3 minuti

Cantù (Como) – Messa alle spalle la prima pausa stagionale, il campionato di Serie A torna più avvincente che mai, riproponendo la caccia alla Germani Basket Brescia capolista e capace di chiudere imbattuta la prima fase del torneo. Questa volta toccherà alla Red October Cantù provare a conquistare la palma di prima squadra a battere la Leonessa, che al PalaBanco di Desio – nel quale saranno presenti più di 200 supporters bresciani – tenterà invece di proseguire il proprio brillante cammino e consolidare la vetta della classifica, che in ogni caso manterrà solitaria a prescindere dal risultato maturato in Brianza.

La prova che attende il quintetto di Andrea Diana nel posticipo della nona giornata sarà severa e stimolante allo stesso tempo: a fronte di una situazione societaria sempre più incerta, infatti, Cantù sta realizzando grandi cose sul parquet, dimostrando di essere una squadra ben assortita e di grande qualità. Il successo ottenuto sul campo della Fiat Torino prima della pausa, infatti, è solo l’ultimo indizio della crescita del quintetto guidato da Marco Sodini, coach che sta dimostrando di settimana in settimana di essere seguito e apprezzato dai propri giocatori.

Per Cantù due vittorie nelle ultime tre partite testimoniano la crescita, che nelle ultime settimane sta mostrando una fiducia sempre crescente. Cantù è reduce da due vittorie consecutive in trasferta, mentre di fronte al proprio pubblico ha perso una sola gara, quella con Venezia, peraltro di un solo punto e dopo un overtime, a testimonianza del fatto che espugnare il PalaBanco ha ormai assunto i contorni dell’impresa.

Randy Culpepper è il go-to-guy dei brianzoli: nelle ultime tre gare la guardia di Memphis ha iniziato a spiegare pallacanestro (36 punti sul campo di Pistoia, 26 contro Venezia e 25 a Torino), dimostrando di essere un terminale offensivo di tremenda efficacia. Accanto allo statunitense comunque stanno crescendo tutti i componenti del roster guidato da Marco Sodini, toscano doc e grande amico di Andrea Diana.

La Germani, infatti, dovrà fare grande attenzione a Jeremy Chappell, capitano della Red October, e a Christian Burns, giocatore che la Leonessa conosce bene e che garantisce energia, punti e rimbalzi alla causa canturina. Jaime Smith e David Cournooh garantiscono sostanza in cabina di regia, mentre sotto le plance Andrea Crosariol, anch’egli reduce dall’esperienza in Nazionale, sta diventando sempre più efficace, in attesa che anche Charles Thomas batta un colpo. Infine, dalla panchina escono Salvatore Parrillo e Davide Raucci, chiamati assieme a Giacomo Maspero e Maurizio Tassone a tenere alti i ritmi di gara quando vengono chiamati in causa.

Per Brescia la squadra è al completo in vista della trasferta di Desio, dove la Germani tenterà di stupire tutti ancora una volta. I giocatori impegnati in Nazionale (Luca Vitali e Brian Sacchetti con l’Italia, Franko Bushati con l’Albania) hanno ripreso ad allenarsi con i compagni dall’inizio della settimana, pronti a dare il proprio contributo a una squadra intenzionata a continuare a cavalcare l’onda che fino a oggi l’ha portata a guardare tutti dall’alto.

Red October Cantù-Germani Basket Brescia sarà diretta da Dino Seghetti, Gabriele Bettini e Alessandro Nicolini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *