Tempo di lettura: 2 minuti

Verona. Eccoci all’Epifania e per la “vecia” non c’è scampo nel veronese, il tradizionale falò della Befana, accompagnato da vin brulè, pandoro e cioccolata calda, torna anche quest’anno, sabato 6 gennaio, in molte località di Verona e provincia. Secondo la tradizione popolare il vento che trasporta con sé il fumo e le faville del falò indicherà come sarà il nuovo anno appena iniziato. È conoscenza popolare che il garbìn, vento vorticoso con direzione sud-ovest, annuncia la pioggia, essenziale per preparare i campi al prossimo raccolto, mentre il vento fùrlan, da nord-est, porta tempo asciutto, il terreno sarà quindi arido e porterà scarse messi.

Se le faìve va al garbin
parécia el caro pa ‘ndare al mulin.
Se le faìve va a matina,
tol su el saco e va a farina.
Se le faìve va a sera,
la poenta impiega la caliera.

Scopriamo dove e quando:

Verona in Piazza Bra, lato Arena, a partire dalle 17.00 suonerà la musica di Radio Pico e si alterneranno iniziative di intrattenimento con Giacomo Borghi.  L’accensione del falò della befana è previsto alle ore 18.00.

Grezzana, in Piazza Ruffoni dalle 19.30 torna il tradizionale Falò Brusemo la Stria 2018. Il tutto accompagnato da vin brulè, ciccolato e pandoro.

Valeggio sul Mincio in Viale P.A. Giacomelli (di fianco all’ospedale) alle 18.00 “La Viola: ovvero brusa la vecia” Folkloristico falò propiziatorio di inizio anno, con musica, brulé e cibi della tradizione.

Alle 17:00 a Pacengo di Lazise, al Campo San Daniele, Concerto del Bruiel e a seguire, accensione del Bruiel, il falò della Befana. Sempre in tema domenica 7 gennaio alle 17:00 a Lazise, sul Lungolago Marconi,  spettacolo con il fuoco, con il Gruppo artistico Lux Arcana.

Garda, alle 18:00, all’Anfiteatro Arena – Largo Pisanello – El bruiel dell’Epifania, il falò della Befana con distribuzione di sanvigilini e vin brulè, a cura dell’Associazione Alpini.

Malcesine, Festa della Befana dalle 18.00 al Tendone Natale.

Bardolino, al Parco Carrara Bottagisio, alle 17.30, tradizionale Bruiel con pandoro, cioccolata e vin brulè.

Bussolengo, El Bruiel de la vecia, sede degli Alpini, alle 19.00.

San Pietro di Legnago il falò sarà alle 16.00 alla Chiesa Parrocchiale.

Nogara sarà in Via Valle alle 17:30.

Ca degli Oppi il falò sarà in Piazza Donatori di Sangue alle 17.30.

Cerea sarà alle 18.00 alla Chiesa Parrocchiale.

Cerro Veronese, in Piazzale Alferia alle 18.30, Falò della Befana con cioccolata calda e vin brulè.

Dossobuono di Villafranca, nel Cortile delle Scuole Elementari alle 18,30 Brusa la Vecia.

Colognola ai Colli, alle 17.30, in località Monte, in via San Biagio.

Concamarise, alle 18.00, nell’area verde della Proloco.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.