Salò (Brescia) – Grande risultato per i ragazzi della Feralpisalò di “Senza di me che gioco è?” che nella prima giornata del campionato di Quinta Categoria, dedicato agli atleti con disabilità, hanno battuto 4-0 il Venezia For Special, squadra di ragazzi adottati dal club veneto. Per la squadra di mister Pellegrini una grande partita, che ha ovviamente generato grande entusiasmo da parte di tutto il gruppo presente al centro sportivo “Bettinelli” di Milano.

La partita si è messa subito bene per il team bresciano: al 10′ è Kubeja a sbloccare il risultato su assist di Zanelli. Tre minuti dopo è invece capitan Baronio a ribattere in rete una conclusione da fuori area. Al 20′ Hamiti, ben piazzato in area, riesce a trovare la rete del 3-0 mentre al 22′ Mendogni trova il gol del 4-0 finale.

Parte col piede giusto l’avventura, ma è chiaro che il punteggio e il risultato sul campo passano come sempre in secondo piano. La vittoria più grande è data dai sorrisi e dalla gioia che hanno caratterizzato trasferta e partita in campo. Il progetto di “Senza di me che gioco è?” persegue il fine dell’inclusione sociale e del benessere emozionale. E anche oggi, le emozioni non sono mancate.


L”originale iniziativa “Senza di me che gioco è?“, è progetto fortemente voluto dalla società sportiva Feralpi Salò, sostenuto da Cassa Padana in collaborazione con la Cooperativa Sociale Il Gabbiano Avis Provinciale Brescia patrocinato dal Comune di Brescia.

Che cos’è in pratica Senza di me che gioco è?“. E’ una scuola di calcio e non solo. E’ uno spazio di gioco aperto ai bambini e ai ragazzi con disabilità che avranno la possibilità di trascorrere del tempo in un ambito protetto, qualificato ed integrato. Si svolge attraverso attività motorie pre-calcistiche e calcistiche gestite da educatori e allenatori di calcio qualificati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome