Tavernole, Val Trompia, Brescia. “Buscar el levante por el poniente” è stata l’intuizione di Cristoforo Colombo per raggiungere le “Indie”. Il titolo del romanzo di Paolo Cagna, la prende in prestito, romanzo che sarà presentato venerdì 21 Luglio, dalle ore 20.30 al forno fusorio di Tavernole.

Il forno fusorio è un antico edificio, ora museo e luogo di cultura dopo il restauro, nel quale il ferro che proveniva dall’alta Valle si trasformava in ghisa per poi proseguire nelle fucine della media Valle. L’impianto industriale dell’antico forno fusorio di Tavernole sorge sul greto del fiume Mella, nelle vicinanze del vecchio ponte in pietra, ad arco ogivale, nella parte settentrionale dell’abitato. Tra l’edificio del forno ed il pendio della montagna, si trovano i numerosi carbonili, dai quali il carbone di legna veniva trasportato al forno.

La presentazione del libro è preceduta dalla performance coreografica realizzata e curata del gruppo “E20 d’Arte”. Il romanzo racconta le vicende “private” dei personaggi che si sono imbarcati per il secondo viaggio di Cristoforo Colombo verso le Indie, nel 1493. L’iniziale carica di energia dei progetti dei singoli personaggi implode nella disillusione della quotidianità, tra interessi e passioni comuni da cui si salva solo chi, non avendo ambizioni, vive giorno per giorno. Da qui il senso di sospesa precarietà della conclusione del romanzo, quasi un invito a lasciare che le cose, e noi con esse, seguano semplicemente il loro corso.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.